Cava, in sei mesi quasi mille turisti in città

Scritto da , 21 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Quasi mille turisti portati a Cava de’ Tirreni. Il consorzio cavese Trecentosessanta Gradi ieri mattina in una conferenza stampa ha tirato le somme di un anno fruttuoso per il territorio metelliano e non solo. In totale, secondo quanto annunciato, da maggio ad ottobre sono stati 768 i turisti portati a Cava de’Tirreni. In un dettagliato report sono state elencate tutte le principali iniziative che hanno interessato il territorio metelliano, mettendo in particolare risalto quella che viene considerata la punta di diamante del consorzio, vale a dire il servizio di accoglienza che ha reso più confortevoli i soggiorni di tanti turisti stranieri. “Senza dubbio si tratta di un bilancio molto positivo, l’iniziativa è sicuramente da apprezzare sia per gli obiettivi che per le strategie di sviluppo che persegue” – ha dichiarato il dirigente regionale e commissario straordinario dell’azienda di soggiorno e turismo, Filippo Diasco. Il consorzio è nato da un’iniziativa di privati cittadini (gestori, commercianti e albergatori), ma la sua forza viene anche dal sostegno che sta trovando nelle istituzioni: “La sinergia pubblico – privato può essere una delle leve di sviluppo e di rilancio dell’economia locale e regionale” – ha aggiunto il dottor Diasco, che poi ha confermato le voci che prevedono un’ulteriore espansione del numero di associati. “È di mia conoscenza che ci sono diverse aziende interessate ad entrare nel consorzio. Ovviamente ciò consentirà di dare vita ad iniziative di più ampio respiro”. I benefici di quest’associazione stanno già avendo in effetti una ricaduta più ampia dei confini di Cava de’Tirreni. “Ci sono stati dei riscontri positivi anche sul servizio turistico di Vietri sul Mare, dato anche il coinvolgimento nel consorzio degli hotel La Lucertola e Lloyd’s Baia” ha confermato l’assessore vietrese Giovanni De Simone. In particolare, in occasione di Luci D’Artista il consorzio ha organizzato un servizio navetta da Cava a Salerno che farà tappa anche a Vietri Sul Mare. Oltre che un collegamento reale, in fondo, il consorzio Trecentosessanta Gradi sta creando un legame virtuoso tra i territori della zona per vincere insieme contro la crisi.
 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->