Cava de’ Tirreni. Via Armando Lamberti sarà riaperta

Scritto da , 20 dicembre 2015

CAVA DE’ TIRRENI. «La politica è un po’ come il pugilato: a volte si incassano colpi, altre volte si sferrano. Ieri abbiamo sferrato quello decisivo». Così l’avvocato Alfonso Senatore accoglie l’esito positivo della raccolta firme, promossa, su sua iniziativa, nei giorni scorsi, quando era in ballo la tanto agognata riapertura di via Armando Lamberti anche di domenica e fino alle 18. «Abbiamo raccolto quasi 650 sottoscrizioni per far rivedere la luce a quella strada, in modo da evitare disastri economici ai negozi limitrofi e da rendere il centro di Cava più appetibile anche di domenica. Il sindaco Vincenzo Servalli non ha potuto far altro che constatare il k.o. di Marco Galdi e del suo intento disfattista». Un k.o. che sancisce la vittoria di Senatore, ribaltando il risultato e chiudendo una partita che era iniziata qualche settimana fa, allorché la fazione dell’ex sindaco di Cava Galdi aveva sconfitto le truppe del suo avversario politico in una battaglia dal sapore cinquecentesco. Ora però è arrivato il triplice fischio, emanato da un arbitro speciale come il sindaco Servalli. «A dirla tutta – continua l’avvocato – Galdi è stato anche un po’ ingenuo, dal momento che ha sperato invano in un miracolo; il fatto, cioè, che Servalli potesse ritrattare ciò che illo tempore aveva promosso egli stesso. Il suo è stato un suicidio politico, il mio un delitto perfetto». Questa mattina, alla presenza del primo cittadino, dell’avvocato Senatore e di altri esponenti locali, si terrà la cerimonia di riapertura di via Armando Lamberti, con inizio alle  9. «Sarò lì e non escludo di arrivarci a cavallo, data la mia passione equestre. Ora, tuttavia, resta il problema della viabilità, che è ancorata alle condizioni di traffico perenne che ogni cittadino incontra nel tentativo di spostarsi dal centro verso est. Il tratto di strada più coinvolto è viale Garibaldi, specie nel punto in cui è obbligatorio svoltare a destra per poi ritrovarsi all’interno al più classico dei labirinti, la cui visibilità è però macchiata dallo smog». Come ribadito già la volta scorsa da Senatore in persona, il problema della viabilità di Cava è caro anche a Galdi, che al riguardo si sta battendo come l’ex assessore comunale per risolverlo quanto prima. «Il sindaco Servalli e l’assessore (nonché vice-sindaco) Nunzio Senatore si sono assunti l’impegno e nel giro di qualche tempo cercheranno una soluzione idonea alla questione traffico, che oltre a complicare la circolazione di Cava crea pure danni ambientali al paesaggio, scoraggiando eventuali visitatori e facendo ripercuotere il tutto sul settore economico alla luce dei potenziali introiti che verrebbero a mancare». Danni economici che però, con la riapertura di via Lamberti, sembrano essere arrivati finalmente al capolinea, perché con l’abile mossa politica dell’avvocato Senatore i cittadini potranno godere già da domani, con un tempismo perfetto, dell’accesso alla via centrale. Un modo comodo per incoraggiare le famiglie a spostarsi anche di domenica, finora considerato un giorno privo di sussulti al punto da non registrare anima viva sul Corso principale. Appuntamento allora a stamattina, dalle 9: stavolta la gente ci sarà, e probabilmente resterà ben oltre le 18, rendendo Cava una città dal cuore pulsante.

Consiglia