Castellammare vietata ai tifosi della Paganese

Scritto da , 24 settembre 2015

PAGANI. Niente trasferta a Castellammare per i supporters azzurro stellati. L’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, che ha segnalato la gara Juve Stabia – Paganese  ad alto profilo di rischio ed il Prefetto della Provincia di Napoli Pantalone hanno disposto, al fine di garantire l’ordine ed il servizio pubblico, il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Salerno. Evans Cunzi intanto è pronto alla sfida. L’esterno rivelazione di questa prima parte di campionato con la casacca azzurro stellata, come ha dichiarato ai microfoni di “Telenuova”, non vede l’ora di scendere in campo sabato al “Menti” di Castellammare di Stabia: “Sabato ci aspetta una gara complicata per mille motivi ma dovremo essere bravi a non farci trovare impreparati al cospetto di una squadra messa su per recitare un ruolo da protagonista assoluta in questa stagione”. Sulle reali potenzialità della sua squadra invece Cunzi si è espresso così: “Abbiamo iniziato la stagione alla grande e questo penso sia sotto gli occhi di tutti – continua – i risultati aiutano sempre e pertanto noi adesso siamo qui a parlare di grande Paganese ma il mio pensiero è che bisogna continuare a lavorare a testa bassa così come abbiamo fatto fino ad oggi senza pensare al passato ma concentrandoci sul presente e soprattutto sul futuro”. I sette punti conquistati in tre partite rappresentano per la Paganese un bottino di tutto rispetto ma come ha detto Cunzi quello che è fatto, nel bene o nel male, è fatto e allora meglio non guardarsi troppo alle spalle bensì pensare a fare bene già sabato sera nel derby con la Juve Stabia. Grassadonia sa che contro le vespe non sarà facile e allora in questi giorni sta mantenendo alta la concentrazione tra i giocatori proprio per evitare cali di concentrazione che alla fine potrebbero rivelarsi fatali. La squadra sta bene e su questo non ci sono molti dubbi ma è anche vero allo stesso tempo che la Juve Stabia proverà con tutte le sue forze ad ottenere l’intera posta in palio anche per far valere il fattore casalingo. Presumibilmente scenderanno in campo gli stessi undici che hanno ben figurato domenica scorsa nella vittoriosa sfida con l’Andria con l’unica eccezione rappresentata da Rosania che prenderà il suo posto al centro dellla retroguardia al fianco di Bocchetti con Sorbo in panchina.
Raffaele de Angelis

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->