Castel san giorgio. Guerra per la festa di Trivio tra parrocchiani e parroco. Sciolto il comitato promotore

Scritto da , 23 luglio 2015
image_pdfimage_print

CASTEL SAN GIORGIO. Guerra per la festa patrnale a Trivio. Da circa un anno si è insediato il nuovo parroco don Rocco Aliberti. Da anni ormai la festa del Santo patrono della piccola frazione, San Michele Arcangelo, si svolge tradizionalmente la domenica a ridosso del 29 settembre, festa liturgica, anche per favorire una maggiore partecipazione dei fedeli e di bambini.
Costituitosi anche quest’anno il Comitato promotore della festa, non si fanno attendere i primi screzi con il nuovo parroco, il quale impone la sua linea di celebrare la festa esterna con la processione il 29 settembre, che quest’anno cade di martedì. Quando in una riunione viene fatto notare al parroco che il Direttorio diocesano sulla pietà popolare, entrato in vigore il primo gennaio 2014, consente di celebrare la festa esterna oltre che nel giorno del Santo, anche nella domenica più vicina, il parroco infuriato avrebbe abbandonato la riunione. Nei giorni successivi, don Rocco ha sciolto il Comitato festa e che provvederà da solo a organizzare i festeggiamenti in onore del Santo, senza motivare la sua scelta. La piccola comunità resta sbigottita di fronte alla scelta del parroco di spostare i festeggiamenti del patrono in un giorno lavorativo, poiché ciò non favorirà di certo il concorso di popolo così come prevede la normativa ecclesiastica sulle processioni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->