Castel San Giorgio: esplode bombola di gas: un morto e tre feriti

Scritto da , 19 dicembre 2012
image_pdfimage_print

E’ di un morto e tre feriti il tragico bilancio di un’esplosione avvenuta alle prime luci di questa mattina a Castel San Giorgio. La deflagrazione ha interessato il deposito di un azienda idraulica e di installazione di condizionatori, in via Conforti. Ad innescare l’esplosione sembra sia stata una delle bombole di gas utilizzate per saldare.

E’ Massimo Robustelli, 41 anni, la vittima dell’esplosione avvenuta  a Castel San Giorgio. L’uomo era il titolare della ditta individuale che si occupava di impianti di riscaldamento e climatizzazione nella quale c’é stata la deflagrazione.

Uno degli operai rimasti feriti – stando alle prime ricostruzioni – era intento a effettuare una saldatura quando una bombola, contenente una miscela di ossigeno e acetilene, è esplosa. Le tre persone rimaste ferite sono state soccorse e portate all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore (Salerno). Preoccupano le condizioni di un uomo di 31 anni ricoverato in prognosi riservata.

 

Gli altri due, un ragazzo di 18 anni e un uomo di 50, non sarebbero in pericolo di vita. Al momento sono in corso le verifiche da parte dei vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza la zona. Le dieci famiglie fatte evacuare dagli stabili vicini al luogo dell’incidente al momento non sono rientrate in casa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->