Caso Ciaraldi, Cammarota: “Bisogna fare chiarezza”

Scritto da , 6 aprile 2017
cammarota

 

di Brigida Vicinanza

Fare chiarezza sul caso del funzionario Raffaele Ciaraldi. Questo l’imperativo del presidente della commissione trasparenza di Palazzo di Città, Antonio Cammarota che ha chiesto e ottenuto che fosse messo all’ordine del giorno la discussione sulla vicenda Ciaraldi, il dirigente del Comune di Salerno che ha agito per lungo tempo senza alcun titolo per le funzioni che svolgeva. “A tal fine il presidente della commissione trasparenza ha richiesto all’ufficio legale copia della sentenza laddove, come riferiscono alcuni organi di informazione, si fa riferimento, al netto della articolatissima vicenda, di una delibera di impegno di spesa assolutamente nulla nella causa, che potrebbe essere foriera di danno erariale per il Comune di Salerno – ha sottolineato in una nota il presidente Cammarota, al termine della seduta della commissione di ieri – la commissione ha rinviato a venerdì, e in prosieguo a mercoledì prossimo, la trattazione della vicenda, in attesa degli atti già richiesti all’ufficio legale , che ne ha prontamente riscontrato”. Per undici anni infatti ha svolto funzioni dirigenziali senza titoli al Comune di Salerno e per Raffaele Ciaraldi è arrivata la condanna da parte della Corte dei Conti. Per lui la Procura aveva ipotizzato un danno di un milione di euro, non condiviso dai giudici contabili che hanno, invece, condannato l’ex dirigente comunale al pagamento di 150mila euro. Ora il consigliere de La nostra Libertà vuole vederci chiaro sulla vicenda.

 

Consiglia