Carfagna, non fronteggiata la macchina di guerra di De Luca

Scritto da , 1 giugno 2015

“Non siamo stati in grado di fronteggiare la macchina da guerra di De Luca”. Così Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera, commenta i risultati elettorali in Campania. “De Luca ha occupato il potere in maniera militare – ha affermato – e per un’opposizione è difficile scardinare un potere del genere”. “Probabilmente potevamo fare di più – ha aggiunto – faremo autocritica e cercheremo di capire come liberare Salerno da una cappa di potere che non ci piace”. “Ci aspettavamo l’effetto Salerno perché De Luca governa la città da 20 anni – ha sottolineato Carfagna – e la governa con metodi assai discutibili sia per le tasse alte e i bilanci in disordine, sia per una gestione del potere clientelare. Il metodo Salerno e’questo e ha avuto un’influenza sul voto”. “L’altra questione è che, pur di vincere, De Luca ha raccattato tutto e il contrario di tutto – ha proseguito Carfagna – ovvero De Mita e i cosentiniani, imbarcandoli nelle sue liste in spregio al principio della coerenza che ho apprezzato molto in Caldoro”. “Vedremo come sarà capace di governare e cosa succederà con la legge Severino – ha concluso Carfagna – a meno che non ci sia qualcuno che si prenda la briga di forzare la legge”.

Consiglia