Capolista per una notte, il Chievo dice no

Scritto da , 25 Settembre 2019
image_pdfimage_print

Finisce 1-1 all’Arechi il posticipo della quinta giornata tra Salernitana e Chievo. Pari tutto sommato giusto per quello fatto vedere nei 90 minuti. Prima mezz’ora nelle mani dei veneti che trovano il vantaggio con Djordjevic. I granata con un po’ di fortuna e con un errore di Obi che trattiene in area Giannetti trovano un rigore insperato che li riporta in partita. Finale di tempo in crescendo per i campani. Nella ripresa padroni di casa più vivaci e Maistro sfiora il raddoppio. I tanti ammoniti di Volpe limitano il gioco di entrambe e cosi il rosso inevitabile arriva prima per Pina Nunes e poi per Kiyine. Ventura ritarda colpevolmente i cambi e cosi la gara scivola sul pareggio. Ora si va a Livorno dove bisogna continuare la mini-striscia positiva.

Non c’è molta gente all’Arechi per la sfida contro il Chievo Verona. Notevole la differenza con qualche settimana fa quando a Salerno si giocò il derby con il Benevento in una cornice di pubblico impressionante. Serata mite, sventato il rischio pioggia. Pallino del gioco in mano ai clivensi che al 10’ sfiorano il vantaggio con Meggiorini che tutto solo dinanzi a Micai spara addosso al portiere granata. Un minuto dopo sempre di testa Meggiorini manda di poco alto. I granata provano ad uscire ma senza successo. Giallo per Kiyine al 22’. Ci prova Vignato dalla distanza, botta ribattuta. Anche Karo termina sul taccuino dell’arbitro.

Al 29’ ospiti in vantaggio, la difesa granata da belle statuine permette a Djordjevic di piazzare con tutta calma il sinistro vincente. I granata sbandano ma restano in partita e cosi come a Trapani trovano un rigore generoso per fallo non fallo di Obi su Giannetti. Kiyine implacabile dal dischetto sigla il gol dell’ex. I veneti ci riprovano con Meggiorini senza fortuna. Intanto anche Cicerelli e Obi ammoniti da Volpi. Dopo tre minuti di recupero e un occasione per Cicerelli e Djuric, termina un vivace primo tempo.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia cosi come terminata la prima frazione. Ammonito subito anche Segre negli ospiti. La Salernitana sembra più in palla, il Chievo si innervosisce e viene espulso il team manager Gennaro Sardo ex granata. Al 10’ Maistro sfiora il sette con un gran destro. Anche Odjer nella sfilza di ammoniti di Volpe. Lo stesso Odjer impegna Semper a terra che devia in corner. Intanto anche Levebre ammonito. Marcolini inserisce Garritano per Vignato. Ma i granata insistono: Semper su cross di Kiyine combina un mezzo pasticcio. Fallo su Cicerelli e altro ammonito tra i veneti ovvero Pina Nunes che dopo cinque minuti si becca il secondo giallo e viene espulso. Esce Meggiorni ed entra Bertagnoli e subito dopo Esposito per Obi. All’80’ i granata reclamano un rigore, per Volpe tutto regolare. Anche Kiyine dopo un minuto viene espulso per doppio giallo. Crampi per Maistro ed entra Firenze. Finale con forcing flebile dei campani, colpo di testa di Djuric ma è fallo in attacco con la sfera che stava varcando la linea.

TABELLINO

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Cicerelli, Odjer, Di Tacchio, Maistro (42′ st Firenze), Kiyine; Djuric, Giannetti. A disposizione: Russo, Vannucchi, Lopez, Pinto, Dziczek, Kalombo, Morrone, Cerci, Gondo. Allenatore: Ventura

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Semper; Dickmann, Leverbe, Cesar, Frey; Pina Nunes, Segre, Obi (33′ st Esposito); Vignato (15′ st Garritano); Djordjevic, Meggiorini (33′ st Bertagnoli). A disposizione: Caprile, Nardi, Cotali, Rigione, Brivio, Colley, Pucciarelli, Rodriguez, Rovaglia. Allenatore: Marcolini.

ARBITRO: Volpi di Arezzo

RETI: 29′ pt Djordjevic (C), 36′ pt rig. Kiyine (S)

NOTE. Spettatori 7513 di cui 2647 abbonati. Espulso al 31′ st Pina Nunes (C) e al 37′ st Kiyine (S) per doppia ammonizione. Ammoniti: Karo (S), Obi (C), Segre (C), Odjer (S), Leverbe (C), Jaroszynski (S). Angoli: 6-2. Recupero: 3′ pt-5′ st

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->