Capaccio, scippa una donna: preso incensurato di Battipaglia

Scritto da , 22 Novembre 2012
image_pdfimage_print

BATTIPAGLIA. Strappa gli orecchini ad una donna ucraina in via Magna Graecia a Capaccio: incensurato battipagliese arrestato dai carabinieri mentre tenta di rivendere gli oggetti d’oro. Con l’accusa di rapina aggravata e lesioni personali è finito in manette l’incensurato di 46 anni P. F.. Ad acciuffare il malvivente sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Battipaglia, diretti dal tenente Gianluca Giglio, in stretta collaborazione con i colleghi della stazione di Capaccio Scalo. L’uomo, verso le 18,00 di mercoledì, a Capaccio Scalo,  con una mossa fulminea, riusciva a strappare gli orecchini in oro indossati da una cittadina ucraina 54enne, domiciliata a Capaccio, che si trovava in attesa dell’autobus alla fermata di via Magna Grecia. L’azione criminosa, alquanto violenta, ha causato ferite lacero contuse, giudicate guaribili in tre giorni, alla povera signora.  Alcuni indizi, segnalati da un cittadino circa l’auto utilizzata dal malvivente e, soprattutto, circa la direzione di fuga imboccata, hanno permesso ai carabinieri di indirizzare le indagini sulla giusta pista,  avviando le ricerche nella città di Battipaglia. Ricerche che si sono concluse proprio all’interno di un negozio “Compro Oro” della città della piana del Sele dove il rapinatore è stato individuato ed arrestato dai carabinieri proprio mentre tentava di rivendere gli oggetti preziosi poco prima sottratti. Sono in corso indagini su un analogo episodio verificatosi sempre a Capaccio Scalo la sera del 19 ottobre scorso, episodio che sembra essere riconducibile sempre allo stesso autore. Gli orecchini del valore di 150 euro sono stati restituiti alla signora. L’arrestato sarà giudicato con rito direttissimo.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->