Caos autoscuole: c’è l’intesa, sciopero scongiurato

Scritto da , 18 novembre 2014
image_pdfimage_print

Scongiurato lo sciopero delle autoscuole salernitane. E’ bastato un faccia a faccia di 30 minuti con il direttore della Motorizzazione civile Aristodemo Pallini e i titolari delle autoscuole per far rientrare la protesta. Sul tavolo di confronto la decisione del neo direttore di tagliare, nell’ordine del 50%, le sedute di esami per il rilascio delle patenti di guida: una scelta che aveva destato non pochi problemi e preoccupazioni nei titolari, tanto da indurli a convocare – tramite le sigle delle associazioni di categoria – una conferenza stampa prevista per questa mattina per prendere posizione sull’argomento. Al contrario delle aspettative l’ufficio provinciale di Salerno, nella persona del suo direttore, ha manifestato la massima collaborazione nei confronti degli operatori del settore e l’auspicio è che si continui su questa rotta. Gli esami saranno assegnati con la collaborazione di altri uffici provinciali: questa la soluzione paventata dall’ingegner Pallini. Ieri mattina alla riunione tenutasi presso la motorizzazione erano presenti i presidenti dei consorzi C.a.r. (Anastasio), Ci. sa. (Marciano) e dell’Agro (La Guardia) oltre che le associazioni sindacali Unasca e Confarca rispettivamente rappresentate da Galderisi e Mazzaro. Quasi tutti soddisfatti ed ansiosi di conoscere i piani di lavoro del prossimo anno che vedranno cambiare sostanzialmente le modalità di prenotazione degli esami teorici e pratici per il rilascio delle patenti di guida. Le associazioni di categoria ed i consorzi sperano di poter continuare su questa linea di dialogo, mai ottenuta dall’ufficio provinciale di Salerno negli ultimi anni, e si augurano che anche le sessioni di quiz saranno sufficienti ad accogliere la domanda di tutta la provincia di Salerno. Ora infatti a preoccupare restano solo i numeri delle sessioni che la motorizzazione ha intenzione di aprire per coloro che vogliano sostenere l’esame di quiz, dopo che anche questi ultimi sono rimasti bloccati per diversi giorni a causa di un calo del personale per pensionamenti. Brigida Vicinanza

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->