Cantieristica privata, il lavoro sale

Scritto da , 20 dicembre 2014

Salerno, l’associazione edile salernitana comunica che nonostante la crisi il lavoro aumenta grazie all’imprenditorialità, specialmente quella cantieristica privata. In particolare, tra gli anni 2012 e 2013 esaminati, si è comparato un dato che conferma che la cantieristica pubblica ha aperto solamente dieci cantieri in provincia passando da un numero complessivo di 64 cantieri a solamente 73. Ben più produttivo invece il settore privato che da 521 cantieri ne ha fatti registrare l’anno successivo ben 699. Parimenti gli investimenti monetari del settore privato: si è passati da circa 688 milioni di euro a ben circa 833. Tali dati sono stati forniti a seguito di una richiesta dello Studio Ance alla Direzione Territoriale del Lavoro. “Risulta evidente che – come sottolineano gli analisti Ance – nell’ambito di uno scenario difficile e complesso per le piccole imprese dell’edilizia, i tenui segnali di dinamismo sono riconducibili in larghissima parte ad investimenti di natura privata e l’incremento dei cantieri privati spicca rispetto alla rallentata crescita dei cantieri pubblici. Anche il presidente Ance Salerno, Antonio Lombardi ha dichiarato riguardo a questi dati che il mancato incremento degli investimenti pubblici aggrava la situazione soprattutto delle aree sub territoriali e innesca pertanto un ciclo recessivo soprattutto per l’economia, l’occupazione ed il reddito delle famiglie. Lombardi ammonisce pertanto di sponda, indirettamente il settore pubblico ed i suoi protagonisti che continuando così porterebbero ad una desertificazione edile. Il monito di Lombardi al settore pubblico è un invito al massimo sforzo per invertire la rotta; massimo sforzo che i privati, invece, stanno dimostrando di fare. Antonio Cortese

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->