Cantarella e Scognamiglio: «Luci, è tutto in regola»

Scritto da , 17 ottobre 2017

«Non di mia competenza», scriveva la Cantarella. «Non si intravede incompatibilità», scriveva, invece, Scognamiglio. Sono queste le due risposte che gli uffici in estate, hanno prodotto alle interrogazioni presentate da Gianpaolo Lambiase in merito alla partecipazione di Iren alla gara d’appalto (triennale) per le Luci d’Artista. Il consigliere di Salerno di Tutti, sostanzialmente, aveva anticipato ciò che è stato poi oggetto di ricorso da parte della Blachere Illumination, seconda aggiudicataria del maxi appalto comunale. Insomma, il conflitto di interesse in capo alla Iren che lo scorso anno è diventata a tutti gli effetti socia del Comune di Salerno, attraverso l’acquisto delle quote della società Salerno Energia. Le risposte degli uffici sono state acquisite di recente dalla commissione trasparenza che da settimane segue il caso. Il 18 luglio l’ingegnere Elvira Cantarella, tra l’altro Rup dell’evento “Luci d’Artista”, tranquillizzava il consigliere Lambiase: «Al momento sono in corso le operazioni di verifica di quanto dichiarato». Categorico, invece, Loris Scognamiglio: «Il vigente quadro normativo non prevede, quale causa di esclusione dalla partecipazione alle gare, il rapporto di collegamento e/o di controllo tra stazione appaltante e operatore economico né contempla, quale cause di esclusione, la potenziale posizione privilegiata di un operatore economico». Intanto l’amministrazione comunale – dopo l’ultima delibera (lentamente partorita) – ha messo tutte le carte apposto avviando le procedure. In pratica dal 27 settembre – giorno in cui l’esecutivo affidava mandato agli uffici di formalizzare il contratto – tutto era rimasto fermo. Fino a quando, appunto, l’esecutivo – monco di quale assessore eccellente – si è assunto tutti i rischi del caso. Così la Iren ha formalizzato l’accordo, il Comune ha impegnato la somma necessaria ed ha avviato anche la procedura per l’installazione delle opere di sua proprietà. Valore di quest’ultimo appalto 47.580,00 euro.

Consiglia