Canfora: «Il trasferimento non sarà immediato» ma ieri in 57 hanno già firmato, la polizia provinciale resta senza comandante, ecco dove andranno gli agenti

Scritto da , 2 Luglio 2016
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Hanno firmato i loro nuovi contratti i 57 dipendenti della Provincia di Salerno trasferiti al servizio della Giunta Regionale della Campania, per effetto della legge Delrio sul ridimensionamento e trasformazione degli enti provinciali. Da lunedì prederanno servizio a Napoli. Poi eventuali trasferimenti in sedi distaccate si vedranno successivamente. E i 57 dipendenti provinciali traslocati sono gli unici che ieri mattina sono rimasti orfani dei loro ex rappresentanti istituzionali. Il giorno prima avevano, tra l’altro, stigmatizzato anche il mancato saluto del presidente della provincia Giuseppe Canfora. Così ieri è arrivata la nota di Canfora che spiega: «Solo perché impegnato in altre incombenze istituzionali non ho potuto essere presente ieri in tarda mattinata in Provincia per salutare i dipendenti che lasceranno l’Ente – ha voluto precisare il presidente Canfora – e mi propongo di farlo al più presto, all’inizio della settimana prossima, atteso che ritengo improbabile che materialmente i dipendenti saranno assegnati ad altre sedi fin da subito». Purtroppo a quanto pare, contrariamente a quanto affermato da Canfora, i 57 dipendenti già ieri mattina hanno firmato il loro contratto e lunedì dovranno raggiungere già la nuova sede di lavoro. Così se Canfora vorrà, potrà stringere le loro mani, lunedì mattina, probabilmente alla fermata dei mezzi pubblici, o al loro ritorno dalla prima trasferta napoletana. «Nessuna mancanza di sensibilità da parte mia per questa situazione che vede tanti bravi lavoratori con anni di esperienza costretti a trasferirsi presso altri enti – continua il presidente Canfora -. I dipendenti della Provincia sanno bene che non condivido molti aspetti della pessima Legge Delrio che ha di fatto stravolto le Province creando una insopportabile e ingiusta situazione di precarietà per i dipendenti e depauperando i servizi per la collettività». Intanto la Polizia provinciale perde il suo comandante, in quanto Roberto Caisni ieri mattina ha firmato il suo nuovo contratto con la Regione Campania e quindi i dipendenti che sono anche loro in attesa di trasferimento saranno diretti da un comandante provvisorio. Nel frattempo dopo il 18 luglio, data in cui saranno ufficiali le destinazioni per i dipendenti della polizia provinciale pare che ufficiosamente 7 andranno al comune di Pontecagnano, 2 al comune di Eboli, 1 a Baronissi, 1 a Montecorvino Rovella per occuparsi della vigilanza. Mentre saranno nel settore amministrativo 1 a Bellizzi, 1 al ministero delle infrastrutture, 1 all’università e 1 al ministero della giustizia.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->