Campi di calcio chiusi, Caramanno: “Lavoriamo per riaprirli”

Scritto da , 27 agosto 2016
angelo-caramanno-assessore

di Andrea Pellegrino

«Stiamo lavorando per garantire l’apertura dei campi di calcio». Buone speranze per il Settembrino, De Gasperi e 24 maggio, i tre impianti sportivi che la Figc vuole tenere chiusi fino al 31 ottobre, ossia fino all’ultimo giorno previsto dalla convenzione. Angelo Caramanno, assessore comunale allo sport, però, è pronto a trovare un accordo, al fine di aprire le porte dei tre campi alle squadre e alle scuole calcio. Si stima, infatti, che siano circa cinquemila gli atleti che resterebbero fuori nel caso fosse confermata la chiusura. «La volontà – dice Caramanno – è di trovare un accordo con la federazione al fine di non creare danni alle società sportive. E’ giusto che le attività riprendano come da calendario ed è per questo che faremo di tutto affinché si superino tutte le difficoltà». Si parla di problemi legati alla manutenzione che secondo l’assessore sarebbero superabili. «Basta solo la buona volontà e l’impegno da parte del Comune e della Federazione». Non è escluso che la prossima settimana Angelo Caramanno possa incontrare le società sportive e le scuole calcio anche per programmare il futuro. Dal primo novembre, infatti, la gestione dei tre impianti ritornerà nelle mani del Comune di Salerno. Ed in questo caso si aprirà, dunque, un’altra partita legata alla gestione dei campi. «Stiamo ragionando su cosa fare da novembre – annuncia Caramanno – questo aspetto sarà approfondito durante la prossima settimana. Ci sono diverse soluzioni in campo, sceglieremo sicuramente la migliore».

Consiglia