Campania, ok unanime a slittamento voto in autunno

Scritto da , 20 Aprile 2020
image_pdfimage_print

– La decisione del Consiglio dei ministri, che in tarda mattinata ha cancellato la finestra di luglio per il voto delle Regionali, rinviando le consultazioni in autunno, viene accolta con il consenso unanime di tutte le forze politiche della Campania. L’ipotesi di programmare le elezioni gia’ a luglio, avanzata nei giorni scorsi da alcuni dei presidenti uscenti, viene ritenuta irrealistica e si lega ogni decisione sulla data da fissare all’evoluzione dell’emergenza sanitaria e socioeconomica del Paese. “Il Pd si sarebbe fatto trovare pronto in qualsiasi momento con una proposta politica e programmatica forte – assicura il segretario metropolitano del Pd di Napoli, Marco Sarracino – detto cio’, ritengo che la scelta del Governo di votare in autunno abbia una sua logica, che condivido, affrontare come priorita’ la situazione legata alla pandemia da Covid-19. Su questo punto verremo tutti giudicati, sia a livello regionale che nazionale”. Quando ci sara’ l’agibilita’, sottolinea l’esponente dem, “si dovra’ chiaramente votare, ma non mi appassiona la discussione su una settimana prima o dopo, specie in un momento in cui le priorita’ sono obiettivamente altre. Chi si addentra in un dibattito del genere rischia di apparire un alieno, oltre che un irresponsabile”. Il M5s ribadisce che parlare oggi di elezioni e’ fuori luogo. “Tenuto conto che non e’ possibile alcuna previsione certa sulla fine di questa emergenza – rimarca il capogruppo in Consiglio regionale, Valeria Ciarambino – sarebbe stato da irresponsabili svolgere operazioni di voto, rischiando assembramenti. Cosi’ come non e’ ipotizzabile paralizzare l’attivita’ amministrativa di un governo regionale in un momento di recessione economica come questo”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->