Camerca Commercio Salerno: piano di prevenzione della corruzione

Scritto da , 25 luglio 2017

La Camera di Commercio di Salerno, con la Giornata della trasparenza, fornisce una serie di informazioni circa le propria attività e la propria organizzazione di interesse per il pubblico di riferimento.

Nel dettaglio, l’Ente si è dotato, sin dal 2013, di unPiano Triennale di prevenzione della corruzione, aggiornandolo periodicamente con interventi e misure utili alla lotta alla corruzione quali la formazione in materia di etica e legalità, la predisposizione di report e monitoraggio sui tempi dei procedimenti amministrativi, l’intensificazione di controlli a campione, la rilevazione delle presenze del personale con riconoscimento dei dati biometrici (impronte digitali).

La sezione “Amministrazione trasparente ” del sito internet camerale (www.sa.camcom.it), contiene informazioni, dati e documenti relativi, tra l’altro, all’organizzazione dell’Ente, all’utilizzo delle risorse assegnate, ai servizi erogati e all’attività amministrativa.

I contenuti della sezione sono costantemente monitorati attraverso la bussola della trasparenza, implementata dal Dipartimento della Funzione Pubblica. Nella relativa classifica la Camera di commercio di Salerno riporta il 100% degli indicatori soddisfatti.

Organico e performance

Circa le risorse umane, la Camera di Commercio di Salerno ha attualmente in servizio 1 segretario generale, 3 dirigenti e 72 addetti.

Volumi attività 2016

Tra le numerose competenze dell’Ente, si segnalano a titolo esemplificativo, per l’anno 2016, il totale dei volumi di pratiche evase dai seguenti servizi:

  • Marchi e brevetti: 2.541
  • Registro imprese: 77.495
  • Protesti: 10.996

Per misurare la produttività del personale e la performance complessiva dell’Ente vengono presi in considerazione alcuni indicatori. Tra questi troviamo quello delnumero degli addetti per 10.000 Unità locali (imprese iscritte) che, nel caso di Salerno, fa registrare il valore di 6,31, molto al di sotto del valore mediano nazionale che è 11,6.

Ogni anno l’Ente effettua un indagine presso l’utenza di riferimento al fine di rilevare l’indice di gradimento dei servizi in modo da determinare le aree su cui intervenire per migliorare la performance. Nel 2016 l’indagine è stata condotta presso un campione di 730 utenti il quali hanno espresso, circa i servizi erogati, giudizi tra il buono e l’ottimo per:

  • servizi amministrativi: 74%
  • servizi di supporto alle imprese: 59%
  • giudizio complessivo: 68%

Circa il personale, l’utenza si è espressa nel seguente modo:

  • preparazione tecnica: 73%
  • disponibilità e cortesia: 73%
  • chiarezza delle informazioni ricevute: 71%
  • tempi evasione pratiche: 69%

Indicatore sulla tempestività dei pagamenti

L’indicatore misura i giorni medi, ponderati per gli importi, di ritardo o di anticipo di pagamento dei debiti commerciali rispetto alla scadenza prevista (fissata dalla norma in 30 giorni).

In particolare, l’Ente camerale è passato dai -7 giorni del I trimestre del 2017 ai -16 giorni nel II trimestre del 2017. Un’indagine condotta dal quotidiano il Sole 24 Ore (domenica 22 luglio 2017) rileva che il 62% delle Amministrazioni pubbliche non rispetta i tempi di pagamento previsti dalle norme.

 Per il triennio 2017/2019 la Camera di Commercio di Salerno ha messo a punto tre progetti speciali per la promozione economica delle imprese e del territorio.

 PUNTO IMPRESA DIGITALE – (somma stanziata, euro 1.725.000)

  • avvio di un servizio strutturato per la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle MPMI;
  • erogazione di voucher a favore delle imprese per servizi specializzati forniti da strutture professionali esterne accreditate nel network camerale, nel limite massimo di n.80 annui.

ORIENTAMENTO AL LAVORO E ALLA PROFESSIONI (somma stanziata, euro 862.500)

  • avvio di un servizio strutturato per la diffusione di servizi aggiuntivi volti all’orientamento al lavoro e alle professioni;
  • erogazione di voucher a favore delle imprese per la partecipazione ai percorsi di alternanza scuola-lavoro, nel limite massimo di n.250 annui.

PROGETTO CAMPANIA FELIX (somma stanziata, euro 862.500)

  • individuazione e attivazione dello spazio espositivo a Milano per il supporto delle eccellenze campane;
  • erogazione di voucher a favore delle imprese per servizi promozionali personalizzati, nel limite massimo di n.40 annui.

L’Ente tradizionalmente dedica ampio spazio all’informazione economico-statistica attraverso i/le seguenti strumenti/indagini:

Ri.trend: Piattaforma statistico-economica sulla nati-mortalità imprenditoriale a livello comunale, consultabile gratuitamente dal sito internet della Camera.

Indagine excelsior: ha lo scopo di monitorare le prospettive dell’occupazione nelle imprese e la relativa richiesta di profili professionali, realizzata in collaborazione con Unioncamere, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL).

Osservatorio economico: Redazione sistematica di indagini sintetiche e news di approfondimento economico-statistico a carattere provinciale. Nel primo semestre del 2017 sono stati pubblicati 10 report che hanno riguardato la dinamica imprenditoriale, l’export/import, le procedure concorsuali e la forza lavoro.

 

L’App SALERNO IN CIFRE

Applicativo per smarphone con dati aggiornati sui principali trend economici provinciali e regionali, forniti con cadenza trimestrale, relativi a:

  • Import/Export
  • Dinamica imprenditoriale
  • Congiuntura economica
  • Movimenti occupazionali

 

Comunicazione digitale dell’Ente

Con la propria presenza sui social, la CCIAA di Salerno è passata da un modello dicomunicazione “verso” l’impresa a uno “con” l’impresa, un cambiamento che comporta la conoscenza non solo di particolari strumenti, ma anche di diverse dinamiche relazionali.

Oltre alla comunicazione tradizionale tramite la pagina web istituzionale e l’invio di informazioni mirate via email (piattaforma C.R.M.), vengono quindi pubblicate notizie su propri spazi presenti sulle piattaforme social (Facebook, Linkedin, Twitter e Youtube).

Le infografiche dei servizi

La Camera di Commercio di Salerno ha realizzato una campagna di comunicazione con cui ha inteso rendere più chiari alcuni servizi di propria competenza. Attraverso l’utilizzo della metodologia del service design, ossia progettare partendo dell’esperienza degli utenti, si è giunti all’illustrazione del servizio tramite l’infografica: uno strumento che consente una molteplicità di letture, grazie ai diversi codici utilizzati (visivo, testuale) attraverso un percorso di lettura, step by step, con l’obiettivo finale di chiarire l’informazione.

Questo in sintesi quanto illustrato dal presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete nel corso della Giornata della Trasparenza,

Consiglia