Cambio al vertice della Guardia di Finanza. Oriol De Luca subentra a Petrucelli

Scritto da , 2 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Cambio al vertice del Comando provinciale della Guardia di Finanza. La cerimonia di avvicendamento si è svolta nella mattinata di ieri, presso la caserma “Giudice” di Salerno. Al generale di Brigata Danilo Petrucelli succede il Colonnello Oriol De Luca. Dopo l’esperienza triennale al vertice del Corpo nel Salernitano, il Generale Petrucelli andrà a frequentare un corso di specializzazione presso l’Istituto Alti Studi di Difesa, a Roma. Si conclude così un mandato caratterizzato da impegni importanti per le Fiamme Gialle, anche in ragione della delicata congiuntura connessa all’emergenza sanitaria da Covid-19. Generale Petrucelli, il ricorda più bello che porta con se… «Il ricordo più bello è l’insieme di una esperienza intensa vissuta in una città e una provincia molto bella. Io mi sento salernitano di adozione e come salernitano di adozione ho cercato di fare del mio meglio, di mettere le mie migliori energie a disposizione della Guardia di Finanza e per il suo tramite quindi a disposizione della collettività». La prima cosa che ha raccomandato al colonnello De Luca «Ci conosciamo da oltre venti anni. Tra di noi vi è un rapporto di stima e di rispetto reciproco per cui non ho dovuto fare nessuna raccomandazione perché sono sicuro che non ha alcuna difficoltà a salire su un treno in corsa e a continuare a fare di più è meglio di quanto spero siamo riusciti a esprimere in questi tre anni». Durante i tre annni di comando del generale Petrucelli tra le operazioni più significative vi sono state le operazioni “Febbre dell’Oro Nero” – con l’esecuzione di 30 arresti ed il sequestro di beni per oltre 28 milioni di euro, nei confronti di un’associazione a delinquere dedita al commercio fraudolento di carburanti – e “Alia recipient”, nell’ambito della quale sono stati sequestrati beni per oltre 8 milioni di euro nei confronti di una sessantina di indagati, tra persone fisiche e giuridiche, coinvolti in gravi condotte di evasione fiscale connesse al contrabbando internazionale di prodotti energetici, nonché di autoriciclaggio ed intestazione fittizia di beni. Gli interventi operativi dei reparti del Corpo nell’ultimo triennio trovano espressione concreta, tra l’altro, nel numero di soggetti attinti da misure di custodia cautelare personale (77 dall’inizio dell’anno), come pure nell’ammontare dei sequestri preventivi per reati tributari, che a partire da gennaio hanno già raggiunto la soglia dei 30 milioni di euro (nel complesso, dal 2019, sono stati recuperati oltre 88 milioni di euro, a fronte dei 21 milioni relativi al periodo 2016 – 2018). Particolare clamore ha suscitato, tra le altre, l’operazione “Ground Zero”, nel corso della quale sono stati tratti in arresto, a più riprese, 14 soggetti, tra giudici tributari, dipendenti amministrativi della Commissione Tributaria Regionale di Salerno, imprenditori e professionisti, implicati in un sistema corruttivo ben rodato, attraverso il quale sono stati illecitamente “pilotati” una serie di ricorsi pendenti in secondo grado di giudizio, “azzerando”somme dovute al Fisco per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro. Il Colonnello Oriol De Luca, che giunge a Salerno dal Comando Generale della Guardia di Finanza di Roma, dove è stato Capo dell’Ufficio Stampa del V Reparto. “Ex allievo” della Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli, ha proseguito la carriera in uniforme arruolandosi nel Corpo della Guardia di Finanza. Nel conferimento del prestigioso incarico, il nuovo Comandante ha assicurato il massimo impegno per garantire,in piena continuità con l’operato del predecessore, una mirata, qualificata ed operosa presenza della Guardia di Finanza sul territorio salernitano. Nell’attuale scenario, invero, il Corpo sarà chiamato ad assolvere ad una fondamentale funzione, ossia di sostenere il rilancio del tessuto economico, neutralizzando ogni tentativo di inquinamento dell’economia sana da parte di organizzazioni criminali e di capitali di origine illecita e vigilando, nel contempo, affinché la gestione dei fondi pubblici erogati per far fronte alla crisi post-pandemia sia ispirata a canoni di trasparenza e legalità. «Salgo su un treno in corsa con il biglietto – ha sottolineato il colonnello Oriol De Luca – Treno in corsa per dire che i reparti del comando provinciale di Salerno finora condotti dal signor generale hanno raggiunto livelli di eccellenza operativa, organizzativa e amministrativa e, io salgo su questo treno in corsa con il biglietto. Con il biglietto nel senso che mio preciso dovere e compito in questo provincia così eterogenea sarà quello di tutelare le persone oneste, di tutelare i contribuenti onesti, di tutelare tutti quelli che si mettono in gioco sotto il profilo imprenditoriale contro le infiltrazioni della criminalità organizzata. Ripeto il mio compito sarà al servizio dei cittadini la Guardia di Finanza è sempre più una vocazione sociale sociale dalla parte di chi vuole comportarsi bene»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->