Calil non è al top. I dubbi di Menichini

Scritto da , 16 aprile 2015
image_pdfimage_print

In un campo Volpe a porte chiuse ma non per tutti, come da brutta abitudine ormai, la Salernitana ha sostenuto la classica sgambatura infrasettimanale contro la formazione Berretti. Menichini ancora non ha sciolto i dubbi di formazione. Il tecnico granata è tentato dalla schierare la difesa a tre, come provato nel corso dell’amichevole, senza trascurare il 4-4-2, provato invece nelle esercitazioni tattiche. Soltanto numeri anche perché per quanto riguarda il reparto difensivo le scelte sono state fatte. Colombo, Tuia, Lanzaro e Bocchetti sono certi di un maglia. Titolare sarà anche Franco, che giocherà esterno di centrocampo in caso di 4-4-2 oppure esterno nella difesa a cinque in caso di soluzione tattica diversa. Ma il vero dubbio è rappresentato dalle condizioni di Calil. Il brasiliano così come Favasuli ha osservato da bordo campo la prima parte della seduta di allenamento, per poi scendere in campo a gara in corso. La sensazione è che alla fine il brasiliano scenderà regolarmente in campo. E allora bisognerà vedere Menichini come ha intenzione di schierare la squadra. Con la difesa a tre Calil dietro le due punte, Gabionetta Negro in un 3-4-1-2 con Moro e Pestrin centrali di centrocampo. Altirmenti nel 4-4-2 il capocannoniere giocherebbe in coppia con Gabionetta con Bovo e Franco esterni e Moro e Pestrin centrali. Infine resta sempre in piedi l’ipotesi 4-3-3 che tanti risultati ha assicurato in quest’ultimo periodo con Bocchetti esterno, Bovo, Pestrin e Moro a centrocampo e il tridente Negro, Gabionetta e Calil in attacco. Oggi nuovo allenamento mattutino. Domani la rifinitura. Tanti problemi anche per la Juve Stabia A rischio derby ci sono Gammone, Migliorini e l’attaccante Di Carmine. il tecnico Savini aspetterà la rifinitura di domani per capire le condizioni dei tre giocatori. (fabset)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->