Caldoro: Cozzolino e De Luca protagonisti di anni bui Campania

Scritto da , 27 gennaio 2015
image_pdfimage_print

Un giudizio politico netto e durissimo sui candidati del Pd alle primarie quello di Stefano Caldoro che, pur mantenendo ancora il riserbo sulla sua discesa in campo alle prossime regionali, parla del centrodestra come il “futuro” mentre il centrosinistra è “il passato”. Il governatore lo emette al termine di un forum presso la redazione del Corriere del Mezzogiorno, visibile in diretta streaming. Al direttore Antonio Polito che gli chiede di dare un giudizio sugli aspiranti governatori del Pd, comunque del centrosinistra, in base alla rispettiva e lunga esperienza amministrativa (Cozzolino in regione e De Luca al comune di Salerno), il governatore risponde: “Intanto io considererei anche Gennaro Migliore (il deputato ex Sel ora nel Pd chiamato a candidarsi nelle primarie da oltre il 50% del partito campano, ndr), è stato architrave della maggioranza di Rosa Iervolino al Comune di Napoli. Per quanto riguarda gli altri due io non li distinguo. Dico solo che entrambi sono stati protagonisti di 10 anni di vita regionale, dal 2000 al 2010. Entrambi hanno responsabilità politica di quanto accaduto in Campania, frutto di un sistema di governo, di un modo di concepire la storia pubblica. Sono stati gli anni più bui della storia della Campania. Noi siamo il futuro”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->