Busitalia, a rischio 10 dipendenti inidonei alla guida

Scritto da , 18 Giugno 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Sembra non giungere al termine la vicenda che riguarda l’azienda Busitalia Campania che gestisce il trasporto pubblico su gomma in provincia di Salerno. Mentre i pendolari continuano a vivere disagi a causa della soppressione di alcune corse dovute al malfunzionamento dei mezzi pubblici, continuano ad emergere nuove problematiche. Da giorni, infatti, tramite i canali social, gli autisti di Busitalia Campania continuano a ribadire “Se il mio autobus inidoneo deve circolare anche il mio collega inidoneo deve lavorare”. Ma cosa significa? Secondo i ben informati, infatti, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico in provincia di Salerno starebbe per mettere alle porte – e dunque licenziati – ben 10 autisti perchè non idonei alla guida, temporaneamente o definitivamente. Una scelta che vedrebbe, di fatti, l’opposizione dei colleghi autisti che hanno più volte richiesto mansioni alternative per evitare il licenziamento di chi, magari a causa di problemi di salute, è impossibilitato a guidare. Ma non è tutto, l’azienda Busitalia avrebbe, nei giorni scorsi, addebitato circa 9mila euro ad un dipendente che sarebbe rimasto in panne sulla tangenziale, poco dopo essere uscito dal deposito, a causa di un guasto al motore che, di fatto, ha reso inutilizzabile il mezzo di trasporto. na serie di problematiche che hanno dunque spinto i dipendenti di Busitalia ad alzare la voce ed esprimere il loro dissenso, anche alla luce di quanto accaduto in questi giorni. Intanto, come già preannunciato, gli utenti continuano ad attendere, spesso invano, gli autobus e sempre più spesso a risentirne maggiormente sono i residenti dei rioni collinari che già in più occasioni hanno denunciato l’abbandono da parte delle istituzioni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->