Bufera su Lotito: Beretta conta zero e il Carpi in A no

Scritto da , 13 febbraio 2015

Beretta conta zero ed il Carpi non puo’ andare in A. E’ la sintesi di una telefonata, la cui registrazione e’ pubblicata da Repubblica tra il presidente della Lazio Claudio Lotito e il dg dell’Ischia Pino Iodice. “Ti faccio un discorso – scrive il quotidiano riguardo l’intercettazione – secondo te in Lega di A decide Maurizio Beretta? Sai cosa decide? Zero. E allora: il presidente (si riferisce a Macalli) fra un anno e mezzo va a casa da solo, l’accompagno io, e rappresenta zero”. I fatti si riferiscono al 28 gennaio quando Lotito lavora per ridare una maggioranza a Macalli sfiduciato da alcune societa’ tra le quali l’Ischia. Il presidente della Lazio chiama Iodice che registra la telefonata. “Lotito fa pressioni – dice Iodice – l’Ischia deve sostenere il suo programma o non avremo contributi. Io rappresento una piccola societa’, lui e’ un uomo potente: ho registrato per cautelarmi”. E ancora Lotito spiega la sua strategia e dice: “Il 16 abbiamo l’assemblea, a me non cambia, ho preso 100mila euro, ma 4 milioni l’anno ci metto nella Salernitana. Se non si risolve ‘sto problema, il 16 non arrivano i soldi, perché non ci sono”. E sul Carpi: “Ho detto ad Abodi (il presidente della Lega di B, ndr): Andrea, dobbiamo cambiare… Se me porti su il Carpi… Una puo’ sali’… Se mi porti squadre che non valgono un c… fra due o tre anni non c’abbiamo piu’ una lira. Perché io quando vado a vendere i diritti televisivi – che abbiamo portato a 1,2 miliardi grazie alla mia bravura, sono riuscito a mettere d’accordo Sky e Mediaset, in dieci anni mai nessuno – fra tre anni se c’abbiamo Latina, Frosinone, chi c… li compra i diritti? Non sanno manco che esiste, Frosinone. Il Carpi… E questi non se lo pongono il problema!”

Consiglia