“Bracigliano: ‘o Paese d’ ‘o cunto, d’ ‘a musica e d’ ‘a cerasa”

Scritto da , 28 Aprile 2019
image_pdfimage_print

Presentata l’edizione 2019 di “Bracigliano: ‘o Paese d’ ‘o cunto, d’ ‘a musica e d’ ‘a ce- rasa” che, dal 1° maggio al 9 giugno, animerà la cittadina patria della ciliegia con eventi musicali e culturali. Il progetto è co-finanziato dal Poc Campania 2014-2020 linea d’azione Patrimonio Cultura ed è realizzato dal Comune di Bracigliano. L’organizzazione è di TeatroNovanta e la direzione artistica di Gaetano Stella. Alla presentazione, hanno preso parte il sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno, Paky Memoli, consigliere provinciale con delega a Cultura e Turismo, Alfonso Sarno, presi- dente Associazione ‘Oltre’, Mario Previtera, presidente Consulta delle Associazioni, Gaetano Stella, direttore artistico della manifestazione, Alessandro Caiazza, direttore organizzativo di TeatroNovanta. “Con tutti questi eventi in calendario, vogliamo pro- muovere il nostro territorio”, evidenzia il sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno, che sottolinea “l’importanza della valorizzazione dei punti di forza di una comunità, come è la ciliegia che è la nostra specialità, e l’antica tradizione musicale bandistica”. Il direttore artistico della manifesta- zione, Gaetano Stella, spiega che “Bracigliano suggerisce, in particolare, tre emozioni, il racconto, la musica e la ciliegia. La tradizione letteraria che nasce dal grande Pentamerone di Basile ci serve come spinta perché noi possiamo, poi, raccontare storie, i ‘cunti’ appunto, del territorio”. Stella, poi, aggiunge che “il racconto avrà un taglio culturale e religioso che il pubblico potrà apprezzare nello spettacolo Festa di Montevergine”. L’impegno di TeatroNovanta è quello di spettacolarizzare e valorizzare quanto già esiste per “miglio- rare la capacità attrattiva turistica”, dice il direttore organizzativo di TeatroNo- vanta, Alessandro Caiazza, che precisa come “stiamo lavorando per quello che è il vero progetto, ossia la creazione di un brand per un contenitore che valorizzi il territorio e i prodotti gastronomici e che possa portare flussi turistici all’interno dei comuni della nostra provincia. È questo l’obiettivo che ci siamo prefissati quando abbiamo dato inizio alla manifestazione lo scorso anno e lo teniamo ben presente ogni giorno”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->