Box nell’area del Genio Civile. Privati all’assalto di via Porto

Scritto da , 19 giugno 2016

Foglietti anonimi di annunci immobiliari per l’acquisto di box auto nella zona del porto di Salerno. Ma non sono i parcheggi progettati per piazza Alario. Chi ha ricevuto il bigliettino con tanto di numero di telefono, si è incuriosito e interessato alla cosa ha provveduto a chiedere informazioni. Sorpresa per i cittadini salernitani di via Sabatini e via Porto infatti, come segnala qualcuno, in quanto spuntano a Salerno altri box auto accanto al palazzo del Genio Civile. “Per la vostra manifestazione di interesse all’acquisto dei nuovi box auto, si deve semplicemente firmare un modulo, senza ovviamente alcun contributo economico e noi la ricontatteremo non appena saranno in costruzione”, hanno ascoltato dall’altra parte del telefono gli interessati. Tra sei mesi quindi, come ha spiegato “l’addetto ai servizi immobiliari”, partirà un bando di concorso da parte del Comune di Salerno e la ditta che si aggiudicherà il suolo attorno al Genio civile avrà diritto a costruire i “tantissimi box auto, che poi potranno essere acquistati, ovviamente con la precedenza di chi già da oggi esprime manifestazione di interesse nei confronti del progetto”. Il Comune insomma, come per piazza Alario, mette al bando suoli pubblici o in questo caso probabilmente un suolo “militare” in quanto i parcheggi che già esistono ai due lati del palazzo del Genio, e dove probabilmente verranno costruiti i nuovi parcheggi, sono zona militare. A questo punto, se così sarà lo Stato dovrebbe cedere il suolo al Comune di Salerno che a sua volta lo darà nelle mani di una ditta privata in project financing. Per quanto riguarda le note tecniche non si sa però come verranno costruiti i parcheggi, quindi se sotterranei o rialzati o addirittura in una struttura che si estende in altezza. “Il tutto potrebbe essere concluso entro un anno o un anno e mezzo, in quanto passeranno 6 mesi per il bando di concorso e quindi si seguirà tutto l’iter burocratico dell’occasione e di conseguenza ci vorranno dei tempi ovviamente per la costruzione e i lavori, ma quando inizierà il processo di costruzione si potrà “prenotare” il posto che desidera, ma saranno davvero tanti posso assicurare”, ha sottolineato l’agente immobiliare a una cittadina interessata e incuriosita. A quanto pare quindi ci saranno dei nuovi parcheggi che sorgeranno nei pressi della zona portuale, intanto su piazza Alario aleggia ancora il mistero, ma la protesta continua.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->