Botto di fine anno: la Paganese passa a Rende

Scritto da , 31 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Adelmo Maria Pagliuca

RENDE-PAGANESE 1-2
Rende (3-4-3): Borsellini; Germinio (dal 58′ Gigliotti), Minelli, Sabato; Viteritti, Awua, Franco, Godano (dall’81’ Crusco); Vivacqua, Rossini, Giannotti (dall’81’ Maddaloni).
A disposizione: Savelloni, Palermo, Sanzone, Di Giorno, Achik, Laaribi. All. Modesto.
Paganese (4-3-1-2): Santopadre; Tazza, Diop, Piana, Garofalo; Carotenuto (dal 69′ Gori), Nacci, Gaeta; Cesaretti; Cappiello (dal 57′ Acampora), Parigi (dall’85’ Alberti). A disposizione: Galli, Sapone, Fornito, Della Morte, Longo, Gargiulo. All. De Sanzo.
Arbitro: Luciani di Roma 1.Assistenti: De Chirico-Mittica.
Marcatori: 24′ Vivacqua (R), 38′ Cappiello (P), 50′ Gaeta (P).
NOTE: Spettatori 1000 circa
Ammoniti: Gaeta (P), Santopadre (P), Rossini (R). Espulso: 74′ Sabato (R). Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

RENDE – Nel diluvio di Rende la Paganese conquista la sua prima vittoria stagionale. Dopo un inizio molto balbettante, in cui i biancorossi si portano in vantaggio con un gol di Vivacqua, gli azzurrostellati prendono fiducia nel finale di primo tempo grazie alla rete di Cappiello e nella ripresa trovano il gol vittoria con Gaeta. I padroni di casa sono rimasti in 10 nell’ultimo quarto d’ora di gara a causa dell’espulsione di Sabato. L’ultima vittoria azzurrostellata era datata 26 maggio (contro il Fondi), mentre l’ultimo successo esterno risaliva addirittura all’8 aprile (sempre coi pontini). 3-4-3 per i calabresi: fra i pali c’è Borsellini, prodotto delle giovanili azzurrostellate. 4-3-1-2, invece, per De Sanzo: Cesaretti viene arretrato nel ruolo di trequartista, a supporto di Cappiello e Parigi.
Inizia bene il Rende. Al 2′ Rossini da pochi passi non riesce a deviare in porta un cross di Godano. Al 18′ tiro improvviso di Awua: palla di poco alta. Al 24′ i biancorossi passano meritatamente in vantaggio: cross di Viteritti per Vivacqua, che, dimenticato da Diop e Piana, insacca agevolmente di testa. Al 38′ gli azzurrostellati pareggiano: Cappiello difende palla e, dopo un uno-due con Carotenuto, batte Borelini dal limite dell’area. Al 41′, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Parigi va vicino all’1-2 in girata. La prima frazione di gioco termina in parità: dominio biancorosso fino all’1-1, finale di primo tempo di marca azzurrostellata.
Nella ripresa la Paganese va subito in vantaggio: al 50′ Cesaretti appoggia Gaeta, che di sinistro realizza il gol dell’1-2. De Sanzo passa al 3-5-2 inserendo Acampora per Cappiello. Al 57′ Vivacqua scarica alto da buona posizione. Modesto inserisce Gigliotti per Germinio per dare maggior verve alla sua squadra, vistosamente calata dopo l’1-1. Al 59′ proprio Gigliotti tenta la zampata su un cross di Rossini, ma la sfera finisce fuori. Al 74′ il Rende resta in 10: Sabato viene ammonito per un fallo su Cesaretti e poi si becca il secondo giallo per proteste. Al 77′ la Paganese va vicina al tris con un tiro-cross di Tazza. Al 79′ Borsellini respinge in corner una conclusione di Cesaretti. All’87’ colpo di testa debole di Maddaloni. Il Rende è scarico e non riesce a creare altre occasioni. La Paganese si porta a -3 dal Matera, mentre il Rende resta fermo al quinto posto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->