Botti di fine anno, ecco l’ordinanza con il divieto

Scritto da , 29 dicembre 2015

ANGRI / PAGANI / NOCERA INFERIORE. Dopo Pagani e Nocera Inferiore anche il Comune di Angri si schiera contro i botti di fine anno. Con un manifesto su cui campeggia una foto di un uomo con la mano tronca in alcune sue parti, il Sindaco ammonisce e consiglia i cittadini a non usare i botti di capodanno. Butta il botto è lo slògan adottato nella speranza che sia preso di esempio da quanti la notte di capodanno hanno deciso di festeggiare. Per evitare che si potesse ripetere tragedie già vissute, il Sindaco Cosimo Ferraioli ha firmato l’ordinanza con la quale vieta l’utilizzo di petardi e fuochi d’artificio nelle giornate del 31 dicembre e del primo gennaio. L’ordinanza si estende a tutto il territorio comunale e la violazione comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500, delle violazioni commesse dai minori risponderanno coloro i quali sono tenuti alla loro sorveglianza. Nei giorni indicati dall’ordinanza sindacale sarà, quindi, vietato: l’accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi in luogo pubblico; l’utilizzo di fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza la licenza di cui all’articolo 57 del Tulps; l’utilizzo di fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza rispettare le istruzioni per l’uso stabilite sulle etichette; la vendita di qualsiasi tipo di fuoco pirotecnico ai minori di 18 anni. Vincenzo Vaccaro

Consiglia