Botti: 17 feriti nel Salernitano, uno grave: è di Fisciano

Scritto da , 1 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Sono 17 i feriti nel Salernitano a causa dei botti nella notte di Capodanno un dato  in aumento rispetto agli 11 del 2015. Uno solo di essi è in gravi condizioni. Si tratta di un 23 enne di Fisciano, ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Ruggi d’Aragona in seguito allo spappolamento della mano sinistra. In Costiera Amalfitana un 77enne ha perso due dita ed una falange. A Sarno un uomo di 50 anni ha riportato lo spappolamento della mano sinistra. La prognosi per lui è di 30 giorni.

A Cava dei Tirreni un uomo di 51 anni è rimasto ferito alla gamba destra: prognosi di 40 giorni. Il resto dei feriti ha riportato prognosi tra i 7 ed i 10 giorni. A Battipaglia lo scoppio di un petardo ha provocato un’esplosione di bombole di gas al terzo piano di una palazzina in via Leoncavallo. L’appartamento era disabitato. I Vigili del Fuoco hanno sgomberato quattro famiglie.  A Mariconda, popoloso quartiere nella zona orientale di Salerno  sono andati distrutti i vetri dei primi due piani  di due stabili e di alcune autovetture in sosta una persona è stata soccorsa perchè rimasta ferite da schegge di vetro. La stessa persona è rimasta ferita alla schiena in seguito ad una caduta per proteggere il figlio che aveva in braccio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->