Boschi: “Niente primarie se sceglie Renzi”. De Magistris:”Valuteremo accordi”

Scritto da , 21 luglio 2014

Dalla festa dei giovani democratici a Napoli, Luigi de Magistris risponde a tutti, dopo le polemiche degli ultimi giorni. Sul possibile accordo, auspicato da Vincenzo De Luca, in vista delle prossime regionali, il sindaco di Napoli dice: «Noi preferiamo l’alleanza con i cittadini e restiamo su questa linea, ma qualora ci dovessero essere le condizioni valuteremo anche eventuali alleanze con i partiti». Poi l’attacco a Pina Picierno. «C’è chi passa per nuovo come la Picierno che è nata con de Mita. Mi dipingono come se fossi alla canna del gas e abbia la necessità di fare questo accordo. A me fa piacere l’unità del centrosinistra ma siano rispettati lo stesso a Roma. Se si fa l’accordo bene altrimenti ci presenteremo divisi». Ancora contro la Regione Campania. «Ho avuto anche un discreto rapporto personale ed umano con Stefano Caldoro – dice il primo cittadino – ma non è stato a capo di una Regione amica della città di Napoli». Ad Agropoli, il ministro Maria Elena Boschi – che ieri ha chiuso la Festa democratica – non ha escluso che il candidato alle prossime Regionali possa essere deciso senza le primarie. «Solo in caso di mancato accordo – ha detto il ministro, ospite del deputato Sabrina Capozzolo – si andrà verso le primarie. Ci sono tanti giocatori in campo e tutti validi per concorrere alla carica di presidente della Regione. Ma è una vicenda che deve gestire soprattutto il partito campano». Ad accogliere la Boschi ad Agropoli, oltre il sindaco Franco Alfieri anche i deputati Fulvio Bonavitacola e Tino Iannuzzi, oltre il componente della segreteria regionale Nello Mastursi.

(andpell)

Consiglia

1 Commento

  1. Ivano

    22 luglio 2014 at 10:01

    Renzi è diventato più megalomane di B. Che Dio ci aiuti da lui ed i suoi accoliti.