Boom di furti… e di telecamere

Scritto da , 15 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Enzo Colabene

Non potevano che arrivare le telecamere per scongiurare l’escalation di furti che negli ultimi anni ha creato gravi danni alle aziende agricole della Piana del Sele. A finanziare l’innovativo impianto che sarà collegato al Comando provinciale dei Carabinieri sarà la Camera di Commercio di Salerno con un investimento di circa 160mila euro. Coldiretti Salerno da tempo sollecitava un rafforzamento dei controlli sul territorio a tutela delle aziende agricole penalizzate da continui furti di trattori, prodotti, materiali agricoli. Le telecamere saranno attivate in punti strategici del territorio in particolare lungo gli snodi con l’Aversana, la litoranea e la statale 18 Tirrena Inferiore. «E’ finalmente un intervento concreto -sottolinea con soddisfazione il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano, componente di Giunta della Camera di Commercio di Salerno-, è un progetto fortemente voluto dalla nostra organizzazione per contrastare l’allarme furti che ormai sono all’ordine del giorno, nelle abitazioni e nelle campagne, con danni che ormai non riusciamo neanche più a quantificare. Sappiamo che non è possibile vigilare e pattugliare tutto il territorio ma siamo certi che la rete di videsorveglianza sarà utile per contrastare il fenomeno. Invitiamo gli agricoltori a segnalare sempre movimenti anomali e i furti anche di piccola entità e chiediamo alle forze dell’ordine, che ringraziamo per la loro attività di rafforzare ulteriormente l’attività di controllo. Il patto per la sicurezza nelle campagne è finalmente al via: i furti vanno arginati, anche perché rischiano concretamente di scoraggiare gli imprenditori che investono in questo settore risorse ed energie».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->