Blitz antidroga dell’Arma sul Lungomare

Pina Ferro

Fermati, identificati e portati in caserma per gli accertamenti e le formalità del caso. Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri della compagnia di Salerno, agli ordini del maggiore Pietro Rubbo hanno effettuato un blitz antidroga sul lungomare di Salerno. I militari sono entrati in azione, in particolare, nel vialone centrale del Lungomare cittadino nei pressi di piazza della Concordia e sugli scogli adiacenti il porto Masuccio Salernitano. Diverse auto hanno cinto la zona al fine di evitare che qualcuno potesse tentare la fuga. Sucessivamente i carabinieri hanno controllato diversi ragazzi stranieri e non presenti nell’area. Secondo alcune indiscrezioni, sembra, che sia stata rinvenuta della sostanza stupefacente. I carabinieri al termine dei controlli hanno fermato alcuni ragazzi, tra cui alcuni ragazzini italiani che sono stati accompagnati presso gli uffici della compagnia di Largo Pioppi dove sono stati identificati e sottoposti alle formalità di rito. Maggiori dettagli sul blitz saranno resi noti nella giornata odierna. Diversi, negli ultimi giorni, gli arresti e le denunce dei pusher, molti dei quali proveniente dal Gambia, sorpresi a cedere dosi di stupefacente in zona. Le verifiche proseguono serrate. La presenza delle divise ha preoccupato non poco anche i venditori ambulanti, in particolare gli abusivi e coloro che espongono merce contraffatta. In fretta e furia hanno chiuso i “negozi di fortuna” ed hanno atteso che le forze dell’ordine si allontanassero. Circa un’ora dopo il blitz il bazar è stato riallestito: il pericolo, a loro avviso, era cessato. I controlli sul lungomare cittadino proseguiranno anche nei prossimi giorni. Saranno intensificate le presenze di divise soprattutto con l’approssimarsi del periodo natalizio che richiamerà in città una gran folla di visitatori