Blatte e immondizia: benvenuti nella città turistica

Scritto da , 11 maggio 2013

Un primato quello salernitano, legato oltre alla differenziata, anche all’innumerevole quantità di blatte che hanno ormai invaso completamente la città. Un vero e proprio assalto, quello messo a segno dagli scarafaggi che, in poco tempo, hanno conquistato una vasta zona di Pastena. Una situazione di per sé già insostenibile per tutti i residenti ed i commercianti di Via Loria che, quotidianamente, si trovano a dover sgombrare le proprie abitazioni ed i propri esercizi commerciali da un numero consistente di scarafaggi che senza tregua, sia di giorno che di notte, si insinuano ovunque. Una situazione divenuta poi raccapricciante dopo che, nella mattinata di ieri, sempre in Via Loria, una donna incinta è svenuta a seguito di un malore provocatole dalla presenza considerevole di tali insetti, lungo il suo cammino. “È impossibile continuare a lavorare in questo modo”, questo è l’appello lanciato dai tanti commercianti della zona che, da anni ormai, soffrono dell’abbandono a cui l’intero quartiere è stato relegato, un problema, così come quello delle blatte, che continua ad aver ripercussioni anche sulle loro attività. “Siamo letteralmente sommersi dagli scarafaggi”, spiega Matteo Fortunato del negozio El Barberos, che prosegue: “Subito dopo quanto accaduto in mattinata, abbiamo avvertito la autorità competenti affinché potessero al più presto intervenire. Sul posto sono giunti solo i Carabinieri, mentre per quanto riguarda la Polizia Municipale e l’Ufficio di Igiene, da entrambi abbiamo ricevuto la medesima risposta: la mancanza di fondi ne ha impedito l’intervento. Siamo stanchi di tutte queste scuse, la nostra prossima mossa sarà infatti un esposto contro il Comune per porre fine all’indecenza in cui siamo stati ormai relegati ”. Una strada, Via Loria, quotidianamente frequentata da centinaia di studenti della vicina Scuola Media Monterisi, oltre che di passaggio per migliaia di veicoli. “Viviamo isolati, in un quartiere dimenticato da tutti e da tutto”, sottolinea il Geom. Ciro Caputo di Affare Casa, “Paghiamo le tasse come qualsiasi altro cittadino salernitano, ma non veniamo trattati come tali. Necessitiamo di una vera disinfestazione, e nella speranza che tale provvedimento venga preso il prima possibile, continuiamo così come abbiamo fatto fino a questo momento a lottare da soli contro quest’invasione di scarafaggi”. Un vero e proprio dramma, quello vissuto dai tanti negozianti di Via Loria che, oltre all’immensa quantità di insetti che ogni giorno ricoprono i pavimenti delle loro attività commerciali, si trovano a dover far fronte anche ad una serie innumerevole di disagi e mancanze a cui fino ad ora nessuno sembra aver trovato una soluzione. “L’intera strada, pur presentando i moderni pali per l’illuminazione pubblica, – sottolinea Nicola Damone, titolare dell’omonima parrucchieria- in alcuni punti è completamente buia, mentre per altri tratti risulta scarsamente illuminata solo dalle più vecchie illuminazioni, le uniche tuttora funzionanti”.

 

11 maggio 2013

Consiglia