Bimbo morto a Nocera. Il livido sulla fronte di Filippo non è legato alla causa del suo decesso

Scritto da , 23 luglio 2015

NOCERA INFERIORE. L’ecchimosi sulla testa non ha nulla a che fare con la causa di morte del piccolo Filippo. Questo il primo risultato dell’autopsia sul bimbo morto domenica scorsa ad appena un anno di età.  Le cause del decesso saranno certe una volta che arriveranno i risultati dell’esame istologico su alcuni tessuti prelevati al bimbo. Ieri, è stata eseguita l’autopsia sul cadavere del bambino per appurare la causa, ancora misteriosa, della morte. Dalle prime emergenze autoptiche sembra privilegiarsi l’ipotesi della morte naturale. Ad eseguire l’esame il medico Maiese, su incarico del pm Ernesto Caggiano che dirige le indagini. Sembrano, così, attenuarsi, se non sparire del tutto, eventuali ipotesi di responsabilità da parte dei genitori di Filippo. Ad una prima visita esterna del corpo del neonato, non si è riusciti a risalire alle cause del livido né se questo fosse stato a sua volta causa del decesso di Filippo. L’ipotesi più verosimile è quellla dell’ arresto cardio-circolatorio. L’attenzione era stata posta anche sul pediatra che aveva in cura il piccolo che avrebbe prescritto solo della pomata per il livido. Ora pare escludersi anche sue responsabilità. Per quanto riguarda gli aspetti investigativi, il pubblico ministero ha ascoltato come testimoni  i genitori e il pediatra del bimbo per avere elementi utili a ricostruire gli ultimi giorni di vita del piccolo. Quindi, l’indagine prosegue  contro ignoti, ovvero senza indagati. Giantonio Gigantino

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->