Bimbo di 9 anni in una banda di ladri di ciclomotori

Scritto da , 22 agosto 2013
image_pdfimage_print

Un bambino di nove anni veniva utilizzato da una banda di ladri di ciclomotori in Costiera Amalfitana. La notizia riferisce dell’arresto di due giovani fratelli di Vietri Sul mare e della denuncia in stato di liberta’ di altri due giovani del posto, ha lasciato sorpresi gli stessi abitanti della citta’ alle porte della Costiera Amalfitana. ”Provvedero’ ad effettuare le opportune segnalazioni ai servizi sociali comunali” ha detto il sindaco di Vietri Mare, Franco Benincasa, dopo aver appreso la notizia che assieme agli arrestati e ai denunciati, ci fosse anche un bimbo di 9 anni. Il piccolo sarebbe stato utilizzato dalla banda di ladri per distogliere l’attenzione delle forze dell’ordine che in Costiera Amalfitana sono di solito effettuano posti di blocco e controlli capillari del territorio. Infatti, la sua presenza in sella al ciclomotore avrebbe evitato – secondo i componenti della banda – l’alt dei carabinieri. ”E’ una notizia che ci lascia di stucco – commenta il sindaco Benincasa – tengo a sottolineare che la criminalita’ non alberga a Vietri sul Mare, qui il tessuto socio-economico al 90 per cento e’ composto da persone per bene ed onesti lavoratori. Si tratta di episodi sporadici che vedono protagonisti alcuni giovani del posto”. La famiglia dei due arrestati dai carabinieri e che ieri sono stati giudicati con il rito per direttissima dal Tribunale di Salerno, e condannati ad un anno e 4 mesi di reclusione, da tempo e’ seguita dai servizi sociali del comune vietrese. ”Si tratta di una famiglia numerosa – dice il sindaco – che da tempo e’ seguita da noi. Ho incontrato il papa’ dei due ragazzi che si e’ dichiarato dispiaciuto per quanto accaduto”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->