Bennet ha già otto consiglieri ma Somma attira i fuoriusciti

Scritto da , 13 giugno 2017
timthumb

di Andrea Pellegrino

Enzo Bennet ha già otto consiglieri. Le liste, infatti, hanno superato il 50 per cento, rispetto al candidato sindaco che si è fermato al 48 per cento. Il voto disgiunto avrebbe favorito il Movimento 5 Stelle e lo stesso Antonio Somma, volato – così – al ballottaggio. I numeri in Consiglio comunale per ora sono dalla parte di Bennet. Se dovesse vincere Somma, infatti, per governare avrebbe bisogno del sostegno di Zampoli e di Annulucia Grimaldi del Movimento 5 Stelle. Enzo Bennet, infatti, già al momento gode di otto consiglieri comunali, a cui si aggiungerebbe il premio di maggioranza in caso di vittoria. Se dovesse vincere Antonio Somma, invece, alla coalizione del candidato sindaco andrebbero quattro seggi, due a Zampoli e due al Movimento Cinque Stelle (Grimaldi e Salvati). «Il dato che emerge dalle urne – ha dichiarato Vincenzo Bennet, candidato a sindaco di Mercato San Severino delle liste civiche S. Severino Democratica, Cittadini Moderati e Per S. Severino – è estremamente chiaro: i cittadini di Mercato San Severino hanno inteso archiviare la triste stagione del disastro finanziario e amministrativo ad opera della vecchia maggioranza al governo della città per circa 23 anni ed aprire un nuovo capitolo politico e, va sottolineato, civico. La distanza in termini di voti e di percentuali tra le nostre liste e quelle dell’altro candidato a sindaco che ritroveremo nel turno di ballottaggio e di circa 29 punti percentuali, mentre tra il sottoscritto e l’altro candidato sindaco è pari a circa 18 punti percentuali. Numeri che confermano la scelta netta della cittadinanza che solo per una manciata di voti non è riuscita a decretare la nostra vittoria al primo turno». «E’ evidente – ha concluso Bennet – che nonostante una campagna elettorale denigratoria nei nostri confronti ed infarcita di bugie miserevoli sul reale stato delle finanze del Comune e della Gesema (con tanto di sentenza del Tribunale di Nocera Inferiore), i cittadini di Mercato S. Severino si sono orientati verso la nostra proposta incentrata sulla ricerca di tutte le soluzioni possibili per creare nuova occupazione. Desidero ringraziare tutta la cittadinanza per avere espresso nei miei confronti e verso i candidati consiglieri delle liste a me collegate un consenso così ampio e vasto da alimentare in noi un grande entusiasmo ed una forte motivazione per il prosieguo di una campagna elettorale che auspico più corretta e, soprattutto, più veritiera. Insomma, meno menzogne e più soluzioni per i gravi problemi che dovremo affrontare al servizio della nostra comunità». Mister preferenze è Fabio Iannone, primo eletto della lista San Severino democratica. Iannone ha conquistato ben 749 voti. Buona affermazione, invece, nella lista Cittadini democratici – sempre a supporto di Bennet – per Figliamonti. Nelle liste di Antonio Somma, primo con 430 preferenze è Albano (insieme per la città) mentre in “Città prima e libera” il primato con 452 voti spetta a Eliana Landi. Da Antonio Somma la speranza di strappare la fascia tricolore a Mercato San Severino. «E’ stato un risultato che è andato oltre le aspettative. E’ stato – dice Somma – un voto di cambiamento, un voto di amore per Mercato San Severino».

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.