Benevento-Salernitana 2-0: anche Marotta sceglie i sanniti

Scritto da , 11 luglio 2014

di Fabio Setta

SALERNO. Benevento-Salernitana 2-0. In attesa di sfidarsi sul campo, il derby di mercato per il momento se lo aggiudicano i sanniti. Dopo aver soffiato il difensore Scognamiglio, il club giallorosso ha soffiato ai granata anche l’attaccante Marotta, uno degli obiettivi dichiarati del duo Fabiani-Somma. Il dg granata, che ieri ha lavorato in sede, non si è scomposto più di tanto, convinto che il mercato debba entrare ancora nel vivo e che occasioni ancora migliori ce ne saranno. Resta il fatto che la Salernitana in questa fase non sembra avere molto appeal. Se due giocatori hanno preferito benvento anziché Salerno è comunque un dato che deve far riflettere, al di là dell’offerta economica che comunque in questo momento ha il suo peso. Persi Scognamiglio e Marotta, Fabiani dovrà rivedere i suoi piani. Per il reparto difensivo il nome nuovo è quello di De Bode del Messina, classe 1991, scuola Genoa. Altri due nomi accostati ai granata sono quello di Amenta del Lanciano, di Salviato, di proprietà del Livorno, l’anno scorso tra Novara e Pescara e di Fabbro dell’Avellino Resta sempre viva la pista Altobello. Entro lunedì il difensore comunicherà la propria risposta definitiva. Oltre Altobello il Parma ha proposto anche Giuliatto, soluzione che però al momento non sembra entusiasmare. Riflettori accesi anche sul reparto offensivo. L’obiettivo principale resta Gabionetta. Il giocatore sembra restio a scendere in terza serie ma il corteggiamento potrebbe chiudersi in maniera positiva. Proposto anche Cutolo, ma l’ingaggio è troppo elevato. Per quanto riguarda la punta c’è stato un contatto con Sforzini ma attualmente in pole sembra esserci Giuseppe Greco. Da Novara c’è stata una riapertura per Gonzalez, ma l’ingaggio resta sempre il nodo principale e anche per quanto riguarda il centrocampista Pesce. nessuna novità in uscita. Restano sempre in attesa di un chiarimento Mounard e Ginestra. Non c’è l’intesa al momento per la rescissione. Il procuratore dei due calciatori ha proposto un rinnovo con spalmatura dell’ingaggio. La Salernitana, per il momento, nicchia. Infine Manuel Mancini ha firmato con l’Aquila.

Consiglia