Bellizzi. L’opposizione diserta il consiglio: punti approvati all’unanimità

Scritto da , 1 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Carmine LANDI

BELLIZZI. Un consiglio comunale surreale.

Nella serata di giovedì, a Bellizzi, s’è riunita l’assise consiliare. Il gruppo di minoranza, timonato da Giuseppe Salvioli, ha disertato di nuovo l’assemblea.

Su proposta del presidente, Antonella Capaldo, il consiglio ha voluto dedicare un minuto di silenzio a Simone Rocco e Gerardo Farella, i due giovani bellizzesi morti due settimane fa, in seguito a quell’assurdo incidente stradale.

Poi, gli otto punti all’ordine del giorno. Tutti approvati.

I cambi di destinazione delle ex zone D – omogenee produttive – del piano regolatore in aree B residenziali, ad esempio, ora potranno essere richiesti direttamente all’Ufficio Tecnico: una semplificazione urbanistica di non poco conto.

Approvati pure l’equilibrio e il riassestamento di bilancio. Ed è stata sottoscritta, coi comuni picentini, la convenzione che porterà una sede del Giudice di Pace nell’ex tribunale di Montecorvino Rovella.

«Le assenze dell’opposizione – ha commentato il sindaco – mi sono indifferenti».

Anche quando Volpe era all’opposizione, però, la maggioranza Salvioli s’era ritrovata di frequente in consiglio da sola: «Le nostre assenze – aggiunge il consigliere provinciale – , che erano stigmatizzate attraverso manifesti e pubblici attacchi, erano fondate, poiché in assise revocavano politiche che noi avevamo portato avanti prima di loro. Ma loro una linea politica neppure ce l’hanno».

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->