“Battipaglia è più solidale”. Il nuovo welfare della giunta

Scritto da , 23 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Andrea Bignardi

Il 2018 è stato un anno indubbiamente travagliato per la giunta guidata dal sindaco Cecilia Francese: molte sono state le polemiche sollevate internamente ed esternamente alla maggioranza consiliare. A seguito del “rimpasto” dello scorso Luglio la professoressa Rosaria Caracciuolo, di Forza Italia, è stata nominata assessore all’area sociale del Comune. Molte sembrano essere le novità messe in campo con la nuova linea d’indirizzo dell’assessorato.
Assessore Caraccciuolo, a partire dalla scorsa estate si è insediata come assessore alle Politiche Sociali della città di Battipaglia; quali sono state le novità apportate da quando Lei ha assunto la guida di tale settore?
“Non sono trascorsi nemmeno sei mesi da quando la sindaca Cecilia Francese, di concerto con i rappresentanti consiliari della maggioranza, mi ha nominata come componente della sua giunta. Eppure credo che molte siano state le iniziative positive che, in collaborazione con i dirigenti dell’assessorato, siamo riusciti a mettere in campo.”
Quali sono stati gli ambiti di riferimento di queste iniziative di welfare comunale?
“Sono stati vari e molteplici. Priorità, una volta insediatami, l’ho data ovviamente alla scuola. L’anno scolastico era agli sgoccioli dai suoi inizi e dunque ho dato grande impulso alla digitalizzazione nel settore scolastico, promuovendo e portando ad attuazione l’abolizione del ticket cartaceo per la mensa nelle scuole comunali, con la traslazione di questo servizio, insieme a quello della gestione delle cedole librarie, in un’apposita applicazione che facilita la vita a genitori ed insegnanti.”
Quali sono state le ulteriori iniziative che sono state attuate da parte dell’assessorato nel settore sociale? L’hanno resa soddisfatta del ruolo ricoperto?
“Esempi di buona pratica sono stati rappresentati dal bonus idrico per le famiglie indigenti, dal progetto del Banco Alimentare per le famiglie indigenti. Abbiamo sostenuto l’UNRA, progetto per la prevenzione del disagio abitativo, ed avallato la richiesta di dichiarazione d’impegno per il finanziamento al fondo sociale europeo, oltre a contribuire a progetti di Legambiente e di giovani attivisti del territorio in materia di riciclo ed ambiente, soprattutto a tema natalizio. Si è trattato di iniziative che hanno contribuito a migliorare la vivibilità dei cittadini di Battipaglia: è questo ciò che mi rende felice e pienamente soddisfatta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->