Baronissi, sono già tre gli sfidanti di Moscatiello

Scritto da , 29 dicembre 2013

BARONISSI. Al momento sono già tre gli sfidanti ufficiali del sindaco in carico Giovanni Moscatiello. . Già annunciate da tempo le candidatura di Gennaro Esposito, ex componente dell maggioranza che unitamente ai colleghi Antonio D’Auria e Tony Siniscalco è passato all’opposizione formando il gruppo di Azione Civica. Questo schieramento candiderà a sindaco Esposito il quale spera di poter ottenere anche l’appoggio di Forza Italia e del Nuovo Centrodestra. L’altro candidato ufficiale è l’ex assessore Mimma Grimaldi, che sarà sostenuta dall’Udc e da una lista civica di imprenditori e commercianti locali. Annuncia la discesa in campo anche l’ex sindaco di Fisciano, Giovanni Sessa, il quale risiede da anni a Baronissi, il quale avrà il sostegno di Giovanni Stazione già segretario comprensoriale socialista  e vicepresidente del Parco regionale dei monti Lattari. Con Sessa anche l’ex consigliere comunale Geppino Autuori. Il centrosinistra conta di poter scegliere il candidato sindaco attraverso le primarie dove saranno in corsa tra gli altri  il segretario del Pd Serafino De Salvo ed un candidato del movimento politico “Civico uno” dove sono confluiti tra gli altri i consiglieri dell’Udc Angelo Notari e Franco Cosimato.  Non è da escludere che possa scendere in campo anche il movimento 5 stelle con un proprio candidato. Se fossero confermate tutte queste candidature con la conseguente  dispersione del voto  sarà difficile per il sindaco Moscatiello vincere al primo turno,.

 

Il leader di “Azione Civica”, Gennaro Esposito, ha inviato una lettera aperta a tutte le forze politiche che non si riconoscono nel “sindaco pro tempore” (questa la definizione data da Esposito al primo cittadino Giovanni Moscatiello) chiedendo di lavorare insieme per un tavolo di confronto sui programmi dell’ente. “Il desolante teatrino della politica al quale i cittadini di Baronissi stanno assistendo in questi giorni – scrive Esposito – con il sindaco pro tempore privo oramai di una maggioranza, pronto, pur di salvare la propria poltrona, a dichiarare, nell’arco di poche ore, tutto ed il contrario di tutto, deve condurre tutte le forze che oggi si trovano all’opposizione ad una valutazione accorta ma anche tempestiva sul nuovo quadra politico che si va delineando nel nostro Comune”. “Il Gruppo di Azione Civica – si legge ancora nella missiva – si fa promotore di un tavolo programmatico al quale sono invitati partiti, movimenti, associazioni che vogliono realmente apportare il proprio contributo ad un programma per il Comune di Baronissi che vada nella direzione di una maggiore tutela degli interessi dei cittadini. E tutto questo si può ottenere solo attraverso uno sforzo comune. “

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->