“Barbara, sabato sera sei la benvenuta”

Scritto da , 6 febbraio 2014

Si sono accesi anche i riflettori dei network nazionali (Rai, Mediaset e Radiomontecarlo) sulla vicenda di Barbara Scannapieco, la venticinquenne salernitana messa alla porta da un pr (pubblic relation) perché obesa. Nell’occasione il giovane, con altri colleghi organizzava la serata al Posto Cool Place.  Un duro colpo per la giovane conosciuta, per la sua solarità e allegria, “barby love”. Diversi organizzatori e gestori di locali salernitani, pur non entrando nel merito della vicenda, sono pronti ad ospitare Barbara. “Speriamo si sia trattato solo di un malinteso”. Il pensiero che accomuna  gli imprenditori della notte. “Non entro nel merito della vicenda – spiega il dinamico Pierpaolo D’Alessandro degli Enigmatici- posso solo dire che la direzione artistica del Blunotte sarebbe lieta di ospitare Barbara come gradito ospite del nostro locale”. Sulla questione si sofferma, in maniera più eloquente, Giovanna Mercurio, brillante pr di origini nocerine: “Non si può fare di tutta un’erba un fascio e credo che ci siano persone che operano nel campo delle pubbliche relazioni che si distinguono per professionalità e per il modo di porsi. Ho letto della vicenda e spero si sia trattato di un equivoco, in caso contrario sarebbe assurda una discriminazione del genere. Lo scorso week end hanno preso tranquillamente parte alla serata da me organizzata anche dei ragazzi di colore. Il divertimento non deve essere precluso per motivi discriminatori e sarebbe assurdo negare l’ingresso ad una persona perché obesa. Dal canto mia non posso che invitare Barbara sabato sera al Vanilla Club di Cava de’ Tirreni”. Alfonso Amoroso del Green Park,  storica balera della Marina di Pontecagnano, sottolinea anche le problematiche di chi è chiamato a gestire il popolo della notte e, soprattutto, coloro che lavorano all’organizzazione della sera. “Premette che la vicenda l’ho appresa esclusivamente dalla stampa. In ogni caso, da gestore ed organizzatore di serata, posso soltanto dire che non è facile tenere tutto sotto controllo. A volte sbaglia il parcheggiatore, in altri casi il pr o altre ancora ma per tale motivo non si può crocifiggere imprenditori che svolgono da anni con professionalità quest’attività e che, tra l’altro, gestiscono più locali. Tra l’altro alla ragazza era sempre stato concesso l’ingresso, di conseguenza sono portato a pensare che si è trattato di un equivoco non direttamente riferibile ai proprietari del locale. Di certo non si può negare l’ingresso ad una persona perché obesa. Sono sicuro che l’episodio sarà chiarito e Barbara sarà invitata dai gestori della disco. Anche noi del Green Park saremo lieti di ospitarli”. Anche i gestori di altri locali si stanno mobilitando per contattare Barbara per invitarla a trascorrere una serata all’insegna della sana allegria. Di certo non troverà nessuno all’ingresso munito di bilancia per valutare chi deve entrare o meno…

Consiglia