Bancarotta del gruppo Ipervigile: la gang dei De Santis a processo

Scritto da , 24 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

di Gianfranco Pecoraro

NOCERA INFERIORE. Inizierà il prossimo 9 marzo, davanti al primo collegio del tribunale di Nocera Inferiore, il processo all’associazione per delinquere finalizzata alla bancarott fraudolenta o a commettere reati finanziari relativi a 22 società di vigilanza privata. Alla sbarra sarà il gruppo dei De Santis, con il 57enne Fernando (nella foto nel riquadro a destra in alto) , la 55enne moglie Filomena Vicidomini (nella foto nel riquadro a destra in basso)  e la 50enne dipendente Maria Assunta Scarpati.  Nell’indegine del pm Roberto Lenza e dei finanzieri dono finite le società sono la Ipervigile Srl, Bsk Service Srl, Working Srl, Albatros Srl, Enterprise Sat Srl, Bsk Securmark Servizi Fiduciari Salerno S.R.L., Il Pino,Srl, L’Astuto Srl, La Vigile Sas, New Pol Srl, Istituto Di Vigilanza Privata Italia Srl, Ariete Srl, Pulipol Sas, La Volante Sas, Bsk Service Napoli, Bsk Service Caserta Srl, Neapolis Sri, Hdsv Srl, H.D.S.V. Srl, Securpol Sud Srl, La Vigile Srl (Ex La Falconsilva Srl).  Oltre che di associazione per delinquere, i tre sono accusati della bancarotta della Ipervigile srl, della H.D.S.V. srl, e dell’evasione delle imposte sui redditi o dell’Iva per circa 300mila euro all’ipervigile srl. I soli coniugi De Santis sono finiti a processo anche per la bancarotta o reati finanziari realtivi alla Bsk Service Srl, Working Srl e Ariete srl.
Sempre i due De Santis saranno processati per violenza privata nei confronti di tre dipendenti inducendoli ad assumere ed a mantenere contro la loro volontà cariche societarie nela “la Volante” sas, l’Ariere, l?albatros srl e la Working.Ed ancora i coinuigi De Santis avrebbe trufafto l’Inps intascando circa 58mila euro per l’assunzione di 21 dipendneti de il Pino, altra società del gruppo che sarebbero stati messi pretestuosamente in mobilità. Una “truffaldina fotoopia”, per un valore di 21mila euro, avrebbero fatto per l’anno precdente.  Con la Bsk service  ancora la stessa azione delittuosa per 11 dipendenti e per altri dieci (valore  8.100 euro)  l’anno successivo. Ed ancora stesso copione per quattro dipendenti de La Vigile srl . Fernando De Santis dovrà rispondere anche della detenzione di banconote contraffatte.
Nei giorni scorsi, è arrivato l’avviso di conclusione delle indagini per gli altri indagati e per diversi reati.

Tra le tante vicissitudini di uno dei più importanti gruppi della vigilanza privata in Italia certamente non era ipotizzabile che si arrivasse perfino a sostituire i soldi “buoni” con banconote false per farsele rimborsare dalla Banca d’Italia.  Le fiamme gialle hanno ricostruito la tumultuosa vita di 21 società, tutte amministrate formalmente da prestanome riconducibili ai De Santis.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->