Avete racconti nel cassetto? Inviateli, noi li pubblicheremo

Scritto da , 10 aprile 2014

Nonsolopoesia. No, il nostro percorso di conoscenza (e il colloquio con i lettori che ne consegue) non poteva fermarsi alle poesie, all’intimismo, a quella capacità che alberga in ciascuno di noi e che, però, soltanto in qualcuno evolve nelle forme liriche alle quali abbiamo deciso da circa un mese di dare spazio. Vogliamo andare oltre per fare di questo giornale un laboratorio, un luogo di convivenza tra noi e voi, che possa migliorare entrambi. Migliorare i lettori, per indurli a comprendere la difficoltà del nostro lavoro nell’era della globalizzazione e del tempo dilatato, e migliorare noi cronisti, nell’inquadrare nuovi aspetti del mondo che ogni giorno tentiamo di raccontare. E chi, più dei lettori, può colmare questo reciproco gap di conoscenza? Ci rivolgiamo pertanto a voi, invitandovi a scrivere per noi. Cosa? Racconti. Sì storie, non importa se fantastiche, fantasiose o reali: ciascuna, infatti, raccoglie un’anima dei luoghi e delle comunità, una sensibilità e un desiderio, e può fornire un’occasione per guardare più a fondo nelle nostre vite. L’invito, perciò, oltre che ai poeti (tante sono le liriche che arrivano, per le quali presto comunicheremo sorprese), è rivolto a quanti raccontano storie per il gusto e l’esigenza di fissare su un foglio di carta emozioni, gioie, dolori, speranze, desideri, a quanti cioè rappresentano in un testo il prisma più intimo della nostra esistenza che, chissà perché e percome, in genere non rientra negli interessi e nelle attenzioni di noi giornalisti. Scrivete i vostri racconti e inviateli a Le Cronache del Salernitano (cronachesalerno@gmail.com). Noi li pubblicheremo, senza censure e senza limitazioni di alcun tipo, consapevoli come siamo che, al di là dei valori squisitamente letterari, esistono altri e più profondi riferimenti etici ed esistenziali che emergono da ogni forma di scrittura-verità. L’unico vincolo, questo sì inderogabile, è la misura del vostri pezzi, che non dovranno superare i 1.800 caratteri (spazi bianchi inclusi). Scrivete, scrivete, scrivete e noi pubblicheremo quanto passa per la vostra mente e transita per la vostra sensibilità: sul pianeta che emergerà dai racconti pubblicati organizzeremo tante cose, costruiremo nuovi percorsi, daremo voce a uomini e cose. La convinzione nostra è che un giornale è vero e credibile nella misura in cui non è solo un’attività di chi lo scrive e lo edita. Quindi, dobbiamo sempre di più pensarlo e scriverlo insieme. * Inviate i componimenti all’indirizzo mail: cronachesalerno@gmail.com

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->