Auto nel dirupo a Giovi, morta Eleonora, l’amica di famiglia

Scritto da , 24 Agosto 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Dopo giorni di agonia, il decesso. Non ce l’ha fatta Eleonora Volpe, la 43enne di San Mango Piemonte coinvolta nell’incidente stradale verificatosi sabato scorso a Giovi Montena, frazione collinare di Salerno. La donna, già in condizioni disperate subito dopo essere giunta al “Ruggi d’Aragona” a bordo dell’elisoccorso del 118, è deceduta nel pomeriggio di ieri, verso le 16, a causa delle gravi ferite alla testa riportate nel tragico scontro che le è costato la vita. Ancora in condizioni disperate Bruno Scannapieco, il medico dell’Asl in servizio presso la struttura di via Vernieri, alla guida della Mercedes classe C, il cui guasto meccanico ha provocato il tragico incidente e che gli ha procurato diverse fratture al bacino, oltre a uno pneumotorace e un trauma cranico. È stata invece trasferita presso l’ospedale Cardarelli di Napoli la moglie, Maria Russo, anch’essa in servizio presso l’Asl di Salerno in qualità di pediatra, che ha riportato gravi ferite alla gamba. La donna, nei giorni scorsi, è stata sottoposta a un intervento chirurgico per la riduzione delle varie fratture e subito dopo è stato disposto il trasferimento presso l’ospedale di Napoli. In prognosi riservata ma in lieve miglioramento, invece, la figlia della coppia poco più che 20enne. Intanto, sarebbero ancora in corso le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Salerno, agli ordini del maggiore Pietro Paolo Rubbo che hanno ascoltato anche alcuni testimoni: si tratterebbe dei due uomini del posto che per primo si sono recati sul posto dell’incidente dopo aver sentito il forte boato e si sono messi sulle tracce della giovane e della donna deceduta, entrambe sbalzate fuori dall’abitacolo e ritrovate, dopo diverso tempo, tra le sterpaglie tanto da rendere necessario l’intervento dell’elisoccorso. Intanto, si terrà questa sera alle ore 20 una veglia di preghiera nella Cappella dell’ospedale con gli amici della famiglia Scannapieco, l’azione cattolica e tanti amici di gruppi, movimenti e associazioni della Diocesi, di cui Bruno e Maria erano fedeli servitori, sia come medici, sia per la loro attività di volontariato.

E’ stato proclamato a San Mango il lutto cittadino per Eleonora

Alla notizia del decesso di Eleonora Volpe, l’amministrazione comunale di San Mango Piemonte, dove la 43enne viveva, ha proclamato il lutto cittadino ed annullato tute le manifestazioni in programma. Le condizioni della 43enne come quelle del conducente sono apparse disperate sin dal primo momento. Nelle ore successive al suo arrivo in ospedale è stata anche organizzata una raccolta sangue Ruggi per i feriti. Tutto inutile per la donna il cui cuore ieri pomeriggio si è fermato per sempre. Eleonora, che aveva una disabilità era tifosissima della Salernitana. E molto probabilmente anche domani alla prima di campionato sarebbe stata lì a tifare per il cavalluccio. Il destino non ha voluto. Ora i familiari e gli amici si stanno attivando in queste ore affinchè la donna venga ricordata questo pomeriggio in occasione di Salernitana Pescara.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->