Auto in doppia fila: picchiati due vigili

Scritto da , 3 febbraio 2015

Picchiati per aver semplicemente chiesto di spostare l’auto parcheggiata in doppia fila. E’ accaduto ieri mattina in via Trento. I due malcapitati agenti sono stati letteralmente aggrediti da un fruttivendolo di via Trento . Le auto erano parcheggiate in doppia fila davanti alla sua attività e creavano non pochi problemi alla circolazione stradale. I due Vigili Urbani svolgevano il loro lavoro in Via Trento all’incrocio con Via Loria a Salerno. Gli agenti Carmine Gorrasi e Vito Giuliano stavano effettuando il servizio viabilità in quella zona e sono stati raggiunti dal commerciante mentre stavavano per elevare alcune contravvenzioni ad auto parcheggiate in malo modo. Ciro Cammarota si è scaraventato contro i due malcapitati con calci e pugni dal commerciante che non ha esitato di colpire al volto gli agenti. Sul posto anche altre pattuglie dei Vigili Urbani che hanno ammanettato l’uomo che sarà giudicato oggi con rito direttissimo. Sull’episodio si registra la nota di Angelo Rispoli Segretario del Csa;. “Quando c’è un aggressione ad un agente della Polizia Municipale è un aggressione alle persone perbene perché l’agente di Polizia Municipale è il difensore del vivere civile di una collettività – dice il sindacalista -. Esprimiamo solidarietà ai colleghi e gli auguri di una pronta guarigione e nel contempo questo episodio ripropone la questione sicurezza dei caschi bianchi. In primis bisogna ripensare ai mezzi di autodifesa individuale in dotazione (spray ecc). In secondo luogo – aggiunge Rispoli – la Polizia Municipale va riorganizzata. Non è pensabile che ad una certa ora del giorno presi dall’emergenza le pattuglie vengono indirizzate verso il centro cittadino lasciando sguarnita la zona orientale e quindi anche i colleghi che vi operano. Occorre, inoltre, un accordo interforze per garantire la sicurezza in città. E’ ora – conclude il vigile urbano Rispoli – che si metta mano alla dotazione organica della Polizia Municipale. Siamo ben al di sotto della media regionale. Basti pensare che fino a poco tempo il corpo era composto da trecento unità. A questo punto ci sono tutti i presupposti per bandire, nel rispetto dei parametri economici fare un concorso a tempo indeterminato per almeno 20 unità. con contratti a tempo indeterminato. Può essere un’occasione anche per gli stagionali. In ogni caso chiederemo nuovamente un incontro con il nuovo comandante dei vigili”. Cammarota, sottoposto a fermo presso il comando della polizia municipale, sarà processato questa mattina davanti ad un giudice del Tribunale di Salerno.

Consiglia