Aula Parrilli, sfregio agli avvocati salernitani

Scritto da , 5 Giugno 2021
image_pdfimage_print

Giuramento avvocati, accesso al vecchio palazzo di giustizia e intervento della polizia. Non si tratta ddi una delle scene della fiction che stanno girando all’interno del vecchio tribunale di Salerno ma quanto realmente accaduto, nella mattinata di ieri. Nella giornata di ieri era previsto il giuramento degli praticanti che hanno superato l’esame di avvocato. Una data stabilita a tempo debito dall’Ordine professionale al punto che era stato comunicato al presidente della Corte di Appello di Salerno che la cerimonia, così come accade da decenni, si sarebbe svolta nell’aula Parrrilli. La stessa comunicazione era stato inoltrata anche agli addetti alla guardina del Tribunale. Insieme alla comunicazione circa l’utilizzo dello spazio, in dotazione all’Ordine degli avvocati di Salerno, il presidente dell’ordine aveva anche provveduto a comunicare alla guardiani tutti i nomi di coloro che avrebbero partecipato all’evento. In tutto una cinquantina di persone circa. Alla luce di ciò non vi sarebbero dovuti essere problemi per l’accesso al Palazzo di Giustizia dei neo avvocati, dei loro familiari e degli avvocati che avevano seguito il percorso di praticantato dei giovani. Invece, giunti all’ingresso l’addetto alla guardiani ha impedito l’accesso ai presenti. Immediata la reazione del presidente dell’Ordine forense Silverio Sica che ha spiegato le proprie ragioni illustrando l’iter burocratico che era stato adottato in virtù della prevista cerimonia. Ma nessuna spiegazione è servite a garantire l’accesso al Palazzo. Anzi, gli addetti hanno affermato che avrebbero chiamato le forze dell’ordine, i carabinieri al fine di evitare l’ingresso. Il presidente Sica di fronte a tale affermazione ha risposto di essere pronto a trovarsi al cospetto delle divise. Pochi minuti più tardi sono intervenuti gli agenti della Questura di Salerno che con grande imbarazzo e una infinita cortesia hanno provveduto ad identificare, il presidente Sica,gli avvocati presenti ed i familiari intervenuti. Alla fine il presidente Silverio Sica ha preteso che la cerimonia programmata di giuramento avesse comunque luogo. Alla fine la gioia per l’evento ha fatto dimenticare l’amarezza di quanto vissuto poco prima. —

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->