Atletica, alla salernitana Antonietta Di Martino il bronzo iridato del 2009

Scritto da , 28 Agosto 2019
image_pdfimage_print

A dieci anni di distanza dalla rassegna iridata di Berlino 2009, ai Mondiali di atletica di Doha Antonietta Di Martinoriceverà la medaglia di bronzo del salto in alto femminile. L’atleta di Cava de’ Tirreni è salita al terzo posto dopo la squalifica retroattiva della russa Anna Chicherova, allora seconda.

Ad un mese dalla rassegna iridata del Qatar, ecco che, in conseguenza della cancellazione dei risultati della saltatrice russa, decretata nel febbraio dello scorso anno, la campana salirà virtualmente su podio di Berlino con la misura di 1.99, quando a primeggiare fu la croata Blanka Vlasic con 2.04. Scala ovviamente anche la teutonica Ariane Friedrich, terza in casa all’epoca, che riceverà l’argento.

LO SCORE

Per Antonietta Di Martino dunque salgono a tre le medaglie mondiali outdoor, ottenute in tre edizioni consecutive, con l’argento del 2007 ed il secondo bronzo del 2011, alle quali vanno aggiunti l’argento iridato indoor del 2012 e le medaglie continentali al coperto, ovvero l’argento del 2007 e l’oro del 2011.

LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO DI CAVA DE’TIRRENI

Il Sindaco Servalli e l’intera Amministrazione esprimono grande soddisfazione e le congratulazioni per la medaglia di bronzo del salto n alto femminile dei mondiali di Berlino 2009 attribuita, a dieci anni di distanza dalla rassegna iridata di Berlino 2009, alla campionessa cavese Antonietta di Martino.

Ai Mondiali di atletica di Doha che inizieranno il prossimo 28 settembre, la Di Martino riceverà la meritata medaglia di bronzo dopo la squalifica retroattiva per doping della russa Anna Chicherova, allora seconda.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->