Asl Na1, c’è l’incarico per la moglie del consigliere. De Luca accontenta i cosentiniani

Scritto da , 17 settembre 2015

di Andrea Pellegrino Alla fine anche “Campania in Rete” è stata accontentata. La lista messa su dal senatore Vincenzo D’Anna, ex cosentiniano, ex berlusconiano ed oggi stampella di Matteo Renzi, che ha eletto in Consiglio regionale Alfonso Piscitelli, ha avuto il suo riconoscimento. O meglio proprio Piscitelli pare abbia fatto il bis. La moglie Antonella Guida è stata nominata sub commissario dell’Asl Napoli 1 che da ieri ha subito la stessa sorte dell’Azienda sanitaria locale di Salerno, ossia il commissariamento per opera del governatore Vincenzo De Luca. Commissario sarà il dirigente di staff della direzione generale Salute della Regione Renato Pizzuti. Che sarà affiancato, dunque, da Antonella Guida, già direttore sanitario della stessa struttura, e il sub commissario amministrativo Rosario Guida, già direttore amministrativo del distretto di Scampia. Ma l’opera di commissariamento, in attesa della nomina da parte del governo del commissario ad acta alla sanità in Campania, proseguirà per le altre aziende sanitarie ed ospedaliere della regione. E non dovrebbe essere una operazione limitata. Anche perché la Regione Campania ha riaperto l’elenco per gli idonei al conferimento della carica di direttore generale. Un processo, questo, che richiederà almeno un anno. Quindi non si esclude che i commissari restino alla guida delle strutture sanitarie non pochissimo. Eclatanti novità potrebbero riguardare gli uffici di via Nizza. Qui l’avvocato Antonio Postiglione al termine dei sessanta giorni (indicati nel decreto di nomina) potrebbe riprendere servizio al settore sanità in Regione Campania, liberando così nuovamente la casella al vertice dell’azienda sanitaria di Salerno. Tant’è che si vocifera che l’arrivo di Postiglione sia provvisorio e mirato a sistemare alcune vicende interne alla struttura. Tra gli avvicendamenti degli ultimi giorni c’è quello di Giovanna Esposito, fino a poco tempo fa indicata anche come possibile subcommissario, scalcata ora dal sociologo Antonio Russo, vicino a Vincenzo De Luca, che da giorni ha preso servizio presso gli uffici centrali con l’incarico di curare gli atti del commissario Postiglione. Lui ora potrebbe essere – secondo indiscrezioni – indicato come subcommissario amministrativo. Infine, sul tavolo del governatore De Luca c’è anche il caso “Ruggi”. Non si esclude che anche l’ospedale di via San Leonardo possa essere commissariato. In pole c’è Attilio Bianchi che spera di tornare al vertice dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno. Infine sul commissario di governo, in calo ci sarebbero le quotazioni di Zuccatelli. Ma qui al tavolo delle trattative dovrà sedersi anche Ciriaco De Mita che già sull’Arsan avrebbe imposto la sua linea: a quanto pare l’ex assessore Angelo Montemarano rimarrà dov’è.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->