Arzano: «Per l’aeroporto azioni concrete»

Scritto da , 23 gennaio 2014

di Francesco Carriero

Aeroporto, il presidente della Camera di Commercio Guido Arzano, richiama le istituzioni alle proprie responsabilità. A pochi giorni dalla decisione paventata dalla Regione Campania di entrare nel consorzio di gestione dello scalo salernitano e dall’inserimento dello stesso tra le piste di rilievo nazionale dal ministro Lupi, l’ente camerale, azionista di riferimento, esprime le proprie posizioni sul futuro prossimo del “Costa d’Amalfi”, richiamando tutte le parti coinvolte a lavorare a partire da subito per l’attuazione di strategie di sviluppo concrete dell’infrastruttura. Il presidente Arzano, dopo aver espresso perplessità negli scorsi mesi sul mantenimento delle quote azionarie dello scalo salernitano in mancanza di investimenti da parte di aziende private e di azioni concrete da parte degli organi di gestione, visti i recenti sviluppi ha affidato ad una nota alcune considerazioni. Il presidente della Camera di Commercio ritiene “indispensabile che le Istituzioni locali tutte prendano atto della ormai conclamata strategicità della Infrastruttura salernitana, ribadita dal Piano nazionale Aeroportuale”. Da qui nasce l’esigenza di rivedere completamente le strategie di sviluppo dello scalo “Costa d’Amalfi”, puntando ad un adeguamento strutturale che ne garantisca finalmente l’avvio Arzano inoltre ritiene “definitivamente tramontata l’era delle enunciazioni e dei proclami e che si debba passare ai fatti concreti” e per questo “indispensabile il riconoscimento della pari dignità del Territorio salernitano rispetto ad altri e che lo stesso non è più nelle condizioni di chiedere, bensì di pretendere la massima attenzione sul piano degli investimenti”. Quello del presidente dell’ente camerale, in sostanza, vuole essere un invito alle diverse anime coinvolte nella gestione dello scalo, a collaborare affinché l’infrastruttura possa trovare i giusti mezzi per lo sviluppo, non facendo venir meno il proprio apporto economico e intellettuale. “Al di là di sterili contrapposizioni politiche – si legge ancora nella nota del presidente Arzano – si passi alla fase della piena collaborazione e del coinvolgimento, verso l’ottenimento del risultato, di tutti gli attori politici di questo Territorio, nazionali, regionali e locali. La Camera di Commercio non farà mancare, come ha sempre fatto, il suo apporto di idee, di fatti e di investimenti, sempre che, oramai, in un tempo non più dilatabile all’infinito e quindi, anche nel volgere delle prossime settimane, si giunga alla definizione di un crono programma reale che ponga al centro la questione dei finanziamenti pubblici per il completamento della Infrastruttura. Questa Camera, inoltre, ribadisce che l’iniziativa Aeroporto è ascrivibile a tutto il Territorio e che, come per il passato, debba essere aperta alla partecipazione ed al contributo fattivo ed economico di tutte le Istituzioni, per cui rende disponibile anche quote di sua proprietà al fine di ampliare la base sociale e decisionale. Rivolge, infine, un ulteriore appello ad una coesione istituzionale fattiva e collaborativa nell’interesse precipuo del Territorio e delle imprese”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->