Arte e Cucina, galleria d’arte diffusa

Scritto da , 30 Novembre 2019
image_pdfimage_print

Inaugurata a Pontecagnano la III edizione del vernissage artistico Artéclaté, un confronto vivo tra artisti e chef

Di Gaetano Del Gaiso

Ha preso il via la III edizione del vernissage artistico Artéclaté, brand che abbiamo già imparato a riconoscere e apprezzare per le sempre sorprendenti iniziative promulgate a beneficio della diffusione dell’arte in tutte le sue forme. Anche per questa edizione, lo scenario in cui verranno a svolgersi le varie attività contemplate in cartellone sarà quello della cittadina di Pontecagnano-Faiano, piccolo agglomerato urbano che sorge sulle spoglie di uno degli ultimi baluardi etrusco-villanoviani della regione Campania, e che proprio per questo motivo rappresenta uno dei poli culturali di maggior interesse non soltanto per la comunità scientifica, ma anche per tutte quelle iniziative che interessano precipuamente il turismo culturale.  Il tema attorno a cui viene a cucirsi questa III edizione della kermesse è ‘Arte e Cucina – Galleria d’arte diffusa’, nel tentativo di voler coniugare due degli spazi in cui l’arte ha maggiori possibilità di poter ‘esplodere’ lontano dagli spazi convenzionali in cui questa è solita esprimersi: quello dell’arte pittorica e della scultura e quello della cucina, nei cui luoghi gli chef danno vita alla loro fantaisie culinaire utilizzando gli ingredienti come tinte attraverso le quali proiettare sul piatto il proprio universo artistico interiore, finalizzando le proprie creazioni non soltanto alla soddisfazione del palato di chi ha il privilegio di poterne esperire, ma quali strumenti prediletti attraverso i quali poter indagare sulle infinite possibilità del cibo di coinvolgere, chi ne fruisce, in un’estasi contemplativa paragonabile a quella in cui è possibile immergersi osservando, ad esempio, il ‘Martirio di San Matteo’ di Caravaggio. Le opere degli artisti e quelle degli chef avranno modo di mettersi a confronto in ben sedici serate, ognuna delle quali si svolgerà in un diverso locale della cittadina, in cui i ristoratori accoglieranno gli ospiti nei luoghi in cui questi mettono in pratica i loro incanti alchemici, offrendo, infine, una cena ad un prezzo sociale di appena 10€.  Le opere d’arte, invece, saranno esposte negli ambienti i questi locali per l’intera durata dell’evento sino al 14 Gennaio 2020. L’evento, inoltre, si svolgerà in concomitanza con le numerose iniziative culturali e artistiche organizzate dal Museo Archeologico di Pontecagnano, in sinergia con l’Associazione Pandora – Artiste e Ceramiste, e beneficia della collaborazione con Paesaggi Narranti, OcchiVerdi Legambiente Pontecagnano, il Centro Commerciale Naturale – Io C’entro e del patrocinio del Comune di Pontecagnano-Faiano.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->