Arriva un mezzo per la Protezione civile ma “con riserva”

Scritto da , 7 marzo 2017

di Brigida Vicinanza

Nuovi mezzi per la protezione civile in Campania e qualche spiraglio si apre ancehe a Salerno, ma “con riserva”. E’ stato infatti pubblicato ieri sul Burc il decreto numero 45 del 27 febbraio scorso che approva la graduatoria definitiva del Bando per l’assegnazione in comodato d’uso gratuito di mezzi e attrezzature della protezione civile della Regione Campania alle organizzazioni di volontariato e ai nuclei comunali. Si tratta di fuoristrada, pickup, carrelli con idrovore, minidumper, runner e attrezzature varie che rientrano nella dotazione della colonna mobile regionale. I mezzi vengono assegnati per un periodo di tempo definito: dieci anni per le organizzazioni di volontariato che hanno ottenuto l’assegnazione definitiva e di quattro mesi per i Nuclei comunali che hanno avuto l’aggiudicazione con riserva, nelle more dell’approvazione dei Piani comunali di protezione civile. Obiettivo del provvedimento della Direzione generale Lavori pubblici e Protezione civile è quello di garantire una più capillare copertura territoriale per una sollecita azione a tutela della popolazione. Per il gruppo comunale di Protezione civile di Salerno arriva dunque in comodato d’uso un runner polivalente, ma assegnato con riserva in quanto il nucleo salernitano non avrebbe il piano di Protezione civile approvato e si sono impegnati a provvedervi entro un anno “pena la riconsegna dei mezzi e delle attrezzature nelle more assegnate come comodato d’uso gratuito” – come si legge dalla documentazione della Regione Campania. A ricevere mezzi e attrezzature in provincia di Salerno anche il gruppo comunale di Battipaglia che potrà utilizzare un fuoristrada tipo pickup come il nucleo di Santa Maria delle Grazie, il gruppo comunale di Baronissi, Roccapiemonte, Polla, Capaccio, Teggiano e la misericordia Vallo della Lucania, ma anche i Gopi di Polla e Palomonte e il gruppo comunale di Pellezzano. Un sacco protezione civile fluviale invece per il Vallo di Diano e la dotazione del vestiario completo per il gruppo comunale di Cava de’ Tirreni. Vestiario anche per Eboli e per il gruppo di “Emergenza pubblica Irno” che riceve inoltre in comodato d’uso un carrello idrovoro come il gruppo comunale di Contursi Terme. Per il gruppo comunale di Pandola Montoro, un runner polivalente. Ma c’è anche un elenco di esclusi dalla graduatoria come il gruppo comunale di Valva, Agropoli, Ogliastro Cilento, Oliveto Citra, Campagna e Albanella. Esclusa dall’assegnazione anche Vietri Sul Mare per “non aver allegato relazione a firma del legale rappresentante del nucleo che motivi la richiesta dei mezzi e attrezzature e ne descriva lo specifico uso, in modo coerente con i moduli operativi posseduti dall’organizzazione per la partecipazione delle attività di protezione civile”. Stessa sorte per il gruppo comunale di Centola, escluso anche per aver inviato la domanda via Pec ma non con documenti firmati digitalmente.

Consiglia