Arrestato in Puglia l’architetto Manzo, coinvolto in inchiesta per corruzione

Scritto da , 5 febbraio 2015

Arrestato l’architetto salernitano Nicola Manzo nell’ambito di una maxi inchiesta in Puglia che ha portato in carcere anche il sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, l’ex vicesindaco Francesco Paolo Ventaglini e l’imprenditore gioiese Antonio Posa. Con Manzo sono finiti agli arresti domiciliari il responsabile dell’ufficio urbanistica comunale Nicola Laruccia, il responsabile dell’ufficio tecnico comunale Rocco Plantamura, la dipendente dell’ufficio urbanistico Rosa Sedora Celiberti, i professionisti pugliesi Vito Antonio Martinelli e Nicola Bruno . I reati contestati a vario titolo sono di corruzione, turbata liberta’ degli incanti e turbata liberta’ del procedimento di scelta del contraente.

Consiglia