Aronica: Salernitana, eccomi

Scritto da , 18 dicembre 2014

di Marco De Martino

SALERNO. «Salernitana, eccomi»: ormai Salvatore Aronica può dirsi virtualmente un calciatore granata. Gli ultimi dettagli sono stati limati e manca soltanto la firma sul contratto che lo legherà alla società di Lotito e Mezzaroma fino al 30 giugno del 2016. Aronica si sta godendo gli ultimi giorni di vacanza in compagnia della sua famiglia prima di buttarsi nella nuova avventura in maglia granata: «Siamo d’accordo su tutto -ha confermato al telefono l’ex rosanero- ormai manca soltanto la firma. Quando potrebbe arrivare? Io credo entro questa settimana». Insomma è tutto fatto. Per Menichini è arrivato il regalo di Natale che lo legittimerà a puntare anche in futuro sulla difesa a tre. Con Aronica sul centro sinistra, Trevisan in mezzo e Lanzaro sul centro destro, e con Tuia e Bianchi in alternativa, il pacchetto arretrato granata fa davvero paura… agli avversari. Ora il tecnico della Salernitana aspetta un laterale che possa fungere da vice Colombo, una punta da affiancare a Calil e, se dovessero partire sia Castiglia che Volpe, uno o addirittura due centrocampisti. Per il ruolo di esterno Fabiani ha individuato il terzino destro del Catanzaro Calvarese, con Frabotta della Lupa Roma in alternativa. Per il ruolo di attaccante, Donnarumma del Teramo e Mazzeo del Benevento sono le prime scelte del direttore sportivo. Se per il primo bisognerà formulare una congrua offerta per strapparlo agli abbruzzesi, per il secondo bisognerà necessariamente attendere la risoluzione del rapporto che lo lega alla società giallorossa. Sotto osservazione, da parte dell’entourage granata, anche il lametino Del Sante. Per quanto riguarda il centrocampo, ieri è spuntato il nome di Maltese della Reggiana, con un passato a L’Aquila e Latina. Dopo il buon scorcio di stagione con gli emiliani, sono tanti i clubs di Lega Pro ma anche di serie B interessati al classe 1992, tra questi la Salernitana. Capitolo cessioni. Fabiani sta lavorando per piazzare Castiglia in Lega Pro (la Vigor Lamezia ha fatto un sondaggio per lui) mentre per Volpe è stato già dato il via libera al Livorno per trattare con il procuratore del romano. Intanto Pagni da Messina, oltre a rilasciare dichiarazioni bellicose in vista di domenica prossima, ha chiuso la porta al possibile approdo in Sicilia di Ginestra e Mounard: «Sono due amici ma non rispondono alle caratteristiche di calciatori che stiamo cercando», ha dichiarato il neo diesse peloritano. A questo punto Fabiani potrebbe proporre ai due di rescindere il contratto in scadenza a giugno, ma alla fine potrebbero anche restare entrambi fino a fine stagione.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->